Lavorare in America

Lavorare in America

Gli Stati Uniti sono tra le nazioni che ogni ospitano il maggior numero di stranieri che scelgono di emigrare in questa terra e noi italiani siamo tra le comunità più presenti sul suolo americano, poiché nel XIX secolo e all’inizio del XX era davvero alto il numero delle persone che partivano dal nostro paese in cerca di fortuna negli Stati Uniti.

Vista l’attuale e critica situazione che si vive nel nostro paese questo fenomeno migratorio verso gli USA, sta riprendendo piede soprattutto tra i giovani che scelgono questa terra che offre loro maggiori opportunità dal punto di vista lavorativo e di studio.

Perché scegliere gli Stati Uniti

Il principale motivo che spinge molte persone a scegliere gli Stati Uniti è sicuramente rappresentato dal fascino di questa grande nazione, nata grazie agli europei e che si è riuscita in breve tempo a imporre come la più grande potenza mondiale.

Tra i vari vantaggi che offrono gli USA, troviamo sicuramente il fatto che gli stipendi sono molto alti rispetto a quello che è lo standard europeo ed è molto forte il principio di meritocrazia sul lavoro, che oramai troppe volte viene dimenticato nel nostro paese e viene premiata anche l’intraprendenza a fare dei progetti propri e nel caso di un fallimento.

 Questo viene visto dalle aziende in modo positivo e sintomo di capacità d’azione, basti pensare che molti tra i più grandi imprenditori americani hanno almeno un fallimento alle spalle.

E’ bene sapere che in America non sono tutte rose e fiori e ci sono anche alcune problematiche per chi si trasferisce da un altro paese, infatti, qui non esistono ammortizzatori sociali, come sussidi di disoccupazione e altri aiuti economici sono molto ridotti per gli immigrati.

Un’altra problematica americana è quella legata al sistema sanitario, questo, infatti, è privato e quindi ogni visita o un eventuale ricovero va sempre pagato e questo avviene attraverso la stipulazione di una polizza assicurativa.

 Che cosa fare per entrare negli Stati Uniti

Per entrare negli Stati Uniti è necessario che qualsiasi cittadino straniero sia provvisto di passaporto, poi va compilato il modulo Esta che serve come visto turistico ed ha una validità fino a 90 giorni.

Chi si trova in Italia in America è obbligato a richiedere il Temporary Worker Visa, un permesso di lavoro temporaneo.

Per il permesso di soggiorno, la carta verde per gli Usa potete chiedere informazioni  ad esperti come gli avvocati dello studio legale Carlo Castaldi.

Questa viene ottenuta tramite il matrimonio e dopo un determinato periodo negli Stati Uniti, ma deve essere sponsorizzata da un cittadino americano.

Lascia un commento