I vantaggi del trasporto pubblico

Al giorno d’oggi utilizzare il trasporto pubblico può avere molti vantaggi, nonostante le controindicazioni.
Forse sono proprio queste controindicazioni a spingere molte persone a preferire l’auto privata per i propri spostamenti finendo per adottare svariate scuse quali la lontananza delle fermate, la poca sicurezza che in alcune città risulta pressoché assente, l’attesa dei mezzi che, anche in questo caso, risulta più o meno presente in base alla città cui ci si riferisce.
Sicuramente utilizzare il proprio mezzo può essere vantaggioso per via delle varie comodità che ne derivano, ma dal punto di vista ambientale cedere alla comodità può essere un errore anche perché tutte le ricerche eseguite tanto in Italia quanto all’estero convergono verso la stessa conclusione: il trasporto pubblico è migliore rispetto a quello privato.

Il guadagno della collettività

Ogniqualvolta vi ritrovate ad utilizzare un mezzo pubblico piuttosto che l’auto di vostra proprietà o qualsiasi altro mezzo possediate risultate migliori per l’intera collettività poiché non fate altro che migliorare il traffico e di conseguenza la congestione (si immettono meno sostanze inquinanti nell’aria).
Anche l’inquinamento acustico viene meno, soprattutto in quelle città in cui il clacson sembra un mezzo indispensabile alla guida sia perché alcuni veicoli emettono un suono propriamente fastidioso.
Ma forse il guadagno principale riguarderà proprio le vostre tasche perché essendo adatti a tutti, effettuare un abbinamento ai mezzi di trasporto pubblici ha un prezzo coerente con la vostra professione e la vostra età, determinando un risparmio notevole se si pensa al costo della benzina in netto aumento.
Uno dei servizi più efficienti ed importanti riguarda probabilmente quello delle cosiddette ‘’navette’’, dei bus che svolgono dei percorsi tali da collegare i principali punti di snodo della città, un esempio tra tutti la navetta Termini Ciampino.

I benefici che ne trae il corpo

Viaggiare su mezzi che non dobbiamo guidare noi come prima cosa non fa altro che ridurre lo stress, durante la guida infatti i nostri muscoli sono tesi e costantemente in tensione, la nostra vista copre un ampio raggio (necessariamente) e ci ritroviamo costretti a mantenere un alto tasso di attenzione per la nostra ed altrui sicurezza.
Sui mezzi ciò non è necessario e ci si può distrarre senza problemi leggendo un buon libro o ascoltando della buona musica.
Essi, inoltre, ci costringono a muoverci di più: bisogna camminare per raggiungere la fermata di interesse ed  eventualmente i luoghi in cui desideriamo recarci, a volte ci ritroviamo a rimanere in piedi per gran parte del tragitto e questo potrà anche far soffrire i nostri piedi ma sicuramente alla fine della giornata saremo grati di questa stanchezza!
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi