Cosa scegliere tra le monete in oro e i lingotti in caso di acquisto?

Investire in oro fisico è una modalità molto apprezzata dagli investitori, anche perché in Italia questa forma risulta essere esente dall'IVA. Infatti questo bene rifugio è disponibile in maniera concreta e permette di avere un investimento che non perde il proprio valore anche in corrispondenza delle peggiori crisi finanziarie e monetarie. Al contrario, la valutazione dell'oro aumenta se i mezzi tradizionali di investimento perdono la loro efficacia.

Le soluzioni per investire in oro fisico sono le monete e i lingotti. Nel primo caso si fa riferimento alla lista prodotta e aggiornata ogni anno dalla Commissione Europea e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale. I pezzi assimilabili all'oro fisico per investimento devono avere oppure aver avuto corso legale nel Paese dove sono state create, essere state emesse dopo il 1820 e avere un contenuto minimo di metallo pregiato del 90%. Si ricorda che il valore di queste monete risulta essere legato semplicemente al loro contenuto di oro puro e alla domanda da parte del mercato, quindi basta consultare la quotazione dell’oro per conoscerne il valore all’istante. Invece non viene considerato il valore numismatico degli esemplari, fondamentale in un altro ambito.

Perché in molti prediligono l’acquisto delle monete in oro?

Alcune monete d'oro sono maggiormente valutate e sono più facilmente reperibili e vendibili rispetto alle altre. Ad esempio, le sterline d'oro sono dei veri e propri classici, così come le Eagle statunitensi, le Marengo italiane e le Krugerrand della Repubblica Sudafricana. Inoltre un altro fattore che influenza il prezzo di mercato di una moneta d’oro da investimento è, oltre al prezzo del metallo pregiato, lo spread applicato dal rivenditore. Questo elemento è più alto tanto è ridotto il taglio della moneta.

Infine bisogna considerare che i pezzi danneggiati possono valere meno rispetto alle monete perfettamente integre perché graffi e sfregamenti riducono il peso dell'esemplare e, di conseguenza, il contenuto di oro puro. I fattori che rendono le monete d'oro più apprezzabili per i piccoli investitori rispetto ai lingotti sono:

  • il fatto che possono essere conservate anche in casa senza problemi. Infatti una semplice scatola per fiammiferi può contenerne una dozzina;
  • possono essere acquistati anche se si possiedono soltanto capitali minimi.

Invece i lingotti sono maggiormente adatti a grandi investitori e possono avere un peso variabile, che parte da pochi grammi. In genere il peso standard è di 12 chili e la commercializzazione è riservata ai banco metalli. Si tratta di operatori certificati e abilitati e devono avere un contenuto di almeno 999,9 millesimi di metallo puro. Inoltre vanno conservati nel circuito dell'oro.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi