Metodi e costi per imparare una lingua straniera

La conoscenza di una lingua straniera è diventata ormai al giorno d’oggi una priorità. Qualunque sia la professione svolta, è impossibile non confrontarsi con persone che parlano lingue diverse dalla nostra. Ma a quanto ammonta la spesa per imparare una lingua straniera? Essa sarà dipendente dal tempo dedicato a questa attività e dal livello linguistico che si vuole raggiungere.

La migliore alternativa sarebbe quella ovviamente di una full immersion nella cultura del Paese prescelto e di cui si vuole imparare la lingua, questo per assorbirne totalmente le usanze, ma anche lo stile di vita e soprattutto la lingua stessa. Ovviamente è più facile a dirsi che a farsi! Il grande difetto di questa opzione è la difficoltà pratica di partire lasciandosi il resto della propria vita alle spalle per un determinato periodo.

Per chi è un principiante assoluto, che parte da “zero”, il consiglio è la frequenza continua di un corso collettivo di un anno (e conseguente allenamento a casa successivo) presso una delle varie scuole private che mettono a disposizione dei corsi base, ma anche medi e avanzati, sia per i privati che per i professionisti. Nelle città è molto semplice ormai trovare corsi di questo tipo ed i prezzi medi per le lezioni ammontano a circa 12-15€ all'ora.

Se si ha poi un livello di conoscenza della lingua sufficiente, allora si può prendere in considerazione l’alternativa di svolgere delle lezioni privatamente con un insegnante. In tal caso però potrebbero esserci degli incrementi legati al prezzo rispetto all’opzione precedente che può raggiungere il 30%, con tariffe pari a 20-25€ all'ora.

Se si conosce la lingua a livello intermedio, il suggerimento è invece quello di frequentare un corso con lezioni di almeno due ore svolte 2-3 volte a settimana.

Infine, se il grado di conoscenza è avanzato, è sufficiente mantenere un allenamento costante della lingua, che può avvenire tramite programmi di video-ascolto da installare sul pc o sullo smartphone grazie alle diverse applicazioni di questo tipo esistenti.

Una volta appresa la lingua è possibile attestare il proprio livello di conoscenza svolgendo un esame dopo il quale verrà rilasciato un attestato comprovante il livello linguistico che si distingue in:

• livello da 0 ad A1* (elementare)

• livello da A1 ad A2 (sufficiente)

• livello da A2 a B1 (intermedio)

• livello da B1 a B2 ( intermedio avanzato)

• livello da B2 a C1 (avanzato)

• livello C2 (molto avanzato)

Perchè affidarsi ad un personal trainer

{CAPTION}

 

Chi è il personal trainer?

Il personal trainer, l’italianissimo allenatore personale è una figura professionale che ha come obiettivo quella di dare benessere alla sfera fisica, psichica e mentale ad una persona che utilizza l’attività fisica per rimettere in forma mente e fisico. Infatti, lo stato di salute di una persona è un fattore ereditario, quindi tramandato dai genitori e dai nonni a nipoti e discendenti successivi. Il resto, seguendo la filosofia darwiniana, è un adattamento naturale ai problemi fisici come gli acciacchi e le malattie che il destino ci ha riservati. Tutto questo comporta la conoscenza di tante materie da applicare a molteplici fattori a cui la vita e la natura ci mettono alla prova.

Di conseguenza il personal trainer deve studiare tutte le materie mediche principali, dalla fisiologia all’anatomia, così come la biochimica, l’istologia, la medicina dello sport, l’igiene, le neuroscienze, l’alimentazione  e altre per poter raggiungere la consapevolezza della struttura e del funzionamento di un organismo vivente. Inoltre dovrebbe conoscere materie che potrebbero sembrare anche banali, ma importanti come ad esempio l’elettronica biomedica, e la fisica così da paragonare il mondo in cui viviamo alla persona. Inoltre, l’allenatore personale in quanto professionista, conosce bene tutti gli sport, attività motorie, e qualsiasi forma del movimento in senso lato che l’uomo ha inventato.

Quali sono le attività di un personal trainer?

Il personal trainer ha un compito importante quale capire ed osservare le persone che gli capitano di fronte: dal linguaggio verbale e del corpo con cui si esprime possiamo capire tante cose, stessa cosa per quanto riguarda il linguaggio del volto e del suo fisico strutturale. Lo scopo è quello di migliorare e rafforzare i tutti i punti deboli. Il linguaggio del corpo ci informa infatti di che tipo di soma-tipo una persona si caratterizza. Un androide tenderà a mettere grasso nella zona addominale, tipica caratteristica degli uomini che saranno portati a fare più lavori anaerobici. Se invece si presenta con caratteristiche di un ginoide,  tipico delle donne che presentano fianchi e cosce più accentuati, dovrà concentrarsi su lavori aerobici. Il punto fondamentale in tutto ciò è quello di lavorare subito sulle articolazioni principali in modo da garantire una buona mobilità.

Un ottimo allenamento comporta una crescita lenta e costante nel tempo della forma psico-fisica e l’obiettivo è quello di raggiungere un equilibrio di tutti gli aspetti della persona: dal muscolare, all’ articolare, passando per quello cardiaco e polmonare. Importanti sono anche i tempi di allenamento e di riposo, alimentare, ecc., nonchè acquisire una mentalità vincente. Un allenamento di circa un’ora la si può dividere in due fasi: da un lato la preparazione fisico-atletico e tecnica, e dall’altro una fase più funzionale relativa ad esempio ai movimenti naturali quotidiani, oppure circuiti a stazioni di resistenza.

Come regolare l’alimentazione?

Un’alimentazione bilanciata con un giusto riposo, comporterà un vero e proprio rafforzamento del sistema immunitario. Nel corso degli anni pubblicità, media e svariati fattori hanno prodotto uno sciacallaggio alimentare sotto tutti gli aspetti: nel tipo di cibo mangiare, quantità,  calorie,  se di origine animale o vegetale, prodotti aziendali con cibi raffinati, i tipi di cottura,  etichette e provenienza del cibo non chiare, ecc. ecc. ecc.

I punti fondamentali che una persona deve rispettare per una sana nutrizione, sia per sportivi che per gente comune è la seguente: semplice e con alimenti naturali. La base giornaliera deve essere sempre costituita da frutta e verdura. Poi è consigliata una fetta di carne.  Solo alla fine vengono i conteggi di calorie e i tipi di nutrienti.

In caso contrario si verificherebbero comportamenti ortoressici, da esibizionismo e disadattati. Il personal trainer è un punto di riferimento per ogni persona che si approccia allo sport. Infatti attraverso strumentazioni esterne e movimenti del corpo si ottengono modificazioni importanti interne. Tutti gli strumenti devono essere utilizzati con un progetto preciso. Ci comporteremo come uno scultore che aggiunge o sottrae materia nel momento in cui i suoi occhi vedono una realtà invisibile che si realizza per effetto della sua creatività.

 

Scegli il miglior isolante termico per pareti per la salute della tua casa

Tutelare la salute dei propri cari con un isolamento termico perfetto.
Qual'è il miglior isolante termico per pareti.

Negli anni addietro, le tecniche edilizie prestavano poca attenzione all'isolamento e all'efficienza energetica, tanto che le abitazioni presentavano un comfort abitativo davvero carente. Il benessere di chi soggiorna in casa è basilare e solo un buon isolamento termico garantisce protezione dal caldo o dal freddo e un ottimo isolamento dai rumori esterni. Le obsolete metodiche edilizie tendevano a lasciare un vuoto tra la doppia fila di mattoni, perché si riteneva che l'aria fosse un buon isolante. La realtà purtroppo è ben diversa e chi ha acquistato una casa risalente agli anni 60/70, si è ritrovato a fare i conti con una coibentazione scarsa se non inesistente.

L'uso della fibra di cellulosa per l'isolament termico della casa e degli edifici industriali

La fibra di cellulosa è considerata il miglior isolante termico per pareti e viene utilizzata sia nelle nuove costruzioni che per isolare le pareti di edifici vecchiotti. Si tratta di un materiale leggero come il cotone che si ottiene dalla lavorazione di carta di giornale non patinata, trattata con sali minerali per renderla inattaccabile ad insetti e roditori e resistente al fuoco.

Come in tutti i campi, è necessario affidarsi a ditte competenti nel settore perché la qualità dei fiocchi deve essere ottima e certificata, se non si vuole correre il rischio di incappare in brutte sorprese.
La ditta ISOLARE ha un'esperienza trentennale nel settore ed utilizza questo tipo di isolante quando era ancora poco conosciuto. ISOLARE ha il vanto di essere una ditta importatrice di fibra di cellulosa già dal 1986 e garantisce alla sua clientela dei fiocchi provenienti da materie prime rigorosamente made in Italy.

Attualmente, la fibra di cellulosa è considerata il materiale isolante ideale per apportare benessere alle famiglie, perché rende gli ambieti 'vivi' e li lascia liberi di traspirare

Quando si coibentano gli appartamenti con la carta si ottiene un risparmio energetico di rilievo, basti pensare, che annualmente si ottiene circa il 40% di risparmio sulla bolletta elettrica e sul costo del combustibile. Nessun altro materiale possiede i pregi della fibra di cellulosa a livello di comfort e di installazione, perché la versatilità di questi fiocchi è formidabile in qualsiasi settore.
La fibra, infatti, trova impiego non solo nelle soluzioni abitative ma anche in capannoni industriali o in edifici pubblici.

Isolamento termico tramite insufflaggio: efficace, veloce e pratico

La posa avviene tramite insufflaggio con particolari macchinari che si adattano a spazi anche di ristretta metratura ed anche in presenza di tubazioni o impianti. Le operazioni richiedono un tempo brevissimo e gli operatori praticheranno dei fori in punti salienti per posare i fiocchi in maniera sicura e senza produrre macerie o sporcizia.
I fiocchi di cellulosa contribuiscono a rendere sano e puro l'ambiente abitativo e gli effetti si notano già dai primi giorni dopo la posa. Queste fibre semplici ed ecosostenibili offrono protezione dal calore anche nelle giornate più torride, quando i raggi del sole raggiungono anche le pareti interne e le surriscaldano.

Grazie a questo isolamento, l'ingresso dei raggi ultravioletti viene rallentato ed avvertito in maniera minore da chi soggiorna negli ambienti.

D'estate si desidera soltanto stare in ambienti con temperatura gradevole e con la fibra di cellulosa questo è possibile, anche senza mettere in funzione i condizionatori. La medesima cosa vale durante le stagioni fredde e nonostante stufe e termosifoni vengano mantenuti ad un livello più basso possibile, si avvertirà una piacevole sensazione di caldo.

La fibra di cellulosa ha il pregio di immagazzinare calore durante il giorno e rilasciarlo la notte, quando si cerca una netta sensazione di dolce tepore. Sembra quasi strano che una fibra così 'povera' sia capace di apportare tutti questi benefici, eppure, bisognerebbe sperimentare questo isolante per capire appieno quanto siano elevati i suoi pregi.
I fiocchi presentano una densità notevole e il passaggio dell'aria viene reso quasi impossibile, infatti, le fibre riempiono ogni minimo vuoto formando uno spessore omogeneo ed elastico. Rispetto ad altri isolanti, i fiocchi cellulosa sono impermeabili ed è come se mutassero a seconda delle temperature e dei valori di umidità presenti nell'aria.

Isolamento acustico e prorietà antincendio

Ma il benessere abitativo che apporta l'isolamento con fiocchi di cellulosa non è solo quello termico ma anche quello acustico, fattore da non sottovalutare per il comfort di una famiglia.
L'insonorizzazione che regalano i fiocchi è davvero incredibile ed è fondamentale per chi studia, lavora o per chi è esposto ai rumori esterni. I fiocchi hanno proprietà fonoassorbenti e migliorano il comfort dell'ambiente domestico anche in questo senso, perché il rumore è un vero e proprio problema se viene percepito costantemente.
Grazie alla loro struttura 'a celle aperte', i fiocchi attenuano le onde sonore e regalano quel comfort acustico necessario, anche se i rumori provengono dalla stessa abitazione, come il suono assordante di uno stereo o il volume troppo alto di un televisore.

Un'altra grande proprietà della fibra di cellulosa è quella di essere un isolante antincendio e oltre alla lenta propagazione del fuoco in caso di fiamme, la cellulosa non sviluppa fumi tossici al contrario degli isolanti sintetici come il polistirolo.
È bene ricordare, che le esalazioni tossiche rappresentano una minaccia ancor peggiore del fuoco ed è importante preservare l'incolumità fisica anche sotto questo aspetto.
Nelle varie prove pratiche effettuate in laboratori accreditati, la fibra di cellulosa ha superato tutti i test e può essere tranquillamente considerata come il miglior isolante termico per pareti.