Contratti d’appalto: scopri come funzionano

Roma, la capitale d’Italia e una delle capitali più importanti a livello europeo, è in netta evoluzione dal punto di vista architettonico. Questo porta molto spesso, a sentir parlare, specie nei mezzi di comunicazione come ad esempio i giornali, di aziende che organizzano delle gare di appalto Roma con lo scopo di stabilire quale azienda si occuperà di una determinata mansione.

Molti però non sono a conoscenza di cosa sia un contratto d’appalto, quindi ve lo spiegheremo in breve. Il contratto d’appalto è un contratto particolare, il quale viene stipulato dall’ente appaltante che assegnerà delle mansioni da realizzare, che siano pubbliche o private, ad un tipo specifico di impresa, ossia le imprese costruttrici, chiamate altresì appaltatori, o altrimenti ad un gruppo di imprese RTI o ATI, o ancora ad un consorzio.

Le tipologie di appalto

Il tema degli appalti è davvero vasto, in quanto non esiste solamente una tipologia di appalti. Questi appalti infatti, vengono suddivisi in base alla modalità con cui viene condotta la contabilità dei lavori. Si può dire quindi che l’appalto viene suddiviso sul calcolo del corrispettivo in quattro specifiche tipologie di appalti: appalti a corpo, appalti a misura, appalti misti a corpo e misura, appalti in economia.

Negli appalti a corpo, l’importo che deve essere riconosciuto all’appaltatore, sarà una cifra fissa che dipenderà dal valore economico dell’opera che compirà, la quale non dovrà subire nessun tipo di variazione, in quanto se dovessero esserci degli imprevisti dovuti a vari motivi, come ad esempio il prolungamento dei lavori o degli errori nei calcoli quantitativi, la ditta rischierà di avere un bilancio negativo dell’opera. Tutto ciò è quindi più sicuro per l’ente appaltante e proprio per questo motivo è l’appalto più utilizzato.

Nell’appalto a misura, il corrispettivo finale verrà determinato una volta compiuto il lavoro. Questo tipo di appalto è rischioso per l’ente appaltante, in quanto ogni lavorazione dovrà avere il proprio prezzo unitario.

Nell’appalto misto, dei determinati lavori verranno espressi a corpo, mentre altri potranno essere contabilizzati secondo il metodo a misura.

L’appalto in economia invece, verrà determinato in base ai materiali utilizzati e alle ore di manodopera degli operai.

Alcune attività legate alle strategie di web marketing

Pianificare delle valide strategie non è sicuramente cosa semplice, ma partendo e puntando a particolari attività, sarà possibile attuare un progetto online davvero concorrenziale. La prima cosa da fare è quella di puntare ad accrescere la quantità di traffico del sito web, lavorando sui diversi processi di ottimizzazione. Poi si dovrà procedere con le tecniche di posizionamento siti, cercando di acquistare la maggiore visibilità su motori come Google ed altri.

Fondamentale è poi il Search Engine Marketing (SEM) che viene applicato sui motori di ricerca al fine di ottenere traffico definito qualificativo. All’interno della pianificazione di marketing online è poi presente il pay per click (PPC) ovvera la campagna di acquisto e pagamento di pubblicità online. In questo caso l’interessato paga in base al click dell’utente sull’annuncio pubblicitario stesso.

A tale attività è spesso strettamente collegata la campagna sui banner degli spazi a pagamento che terzi inseriscono all’interno del proprio sito web o che l’interessato decide di inserire altrove per promuovere il sito, prodotto o servizio. Nelle strategie rientra poi l’Affiliate Marketing ovvero degli accordi di natura commerciale tra diversi proprietari di siti web; in questo modo si creano partnership tra vari gestori di siti internet e programmi di affiliazione mirati. Ultima tecnica di web marketing è il cosiddetto mentioning, ovvero il passaparola attraverso a pubblicazione di messaggi pubblicitari e di segnalazione sui social network come facebook, twitter e affini. La cosa importante quando ci si appresta ad attuare una strategia di web marketing è sapere cosa si vuole promuovere e quali sono i risultati che si voglio ottenere, tenendo anche in considerazione le caratteristiche del prodotto/servizio da valorizzare e il possibile target di utenti al quale inviare la propria domanda.

Pochi sanno che quando si gestisce un blog oppure un sito internet, è possibile effettuare buoni guadagni impostando campagne mirate di web marketing. Per questo motivo è opportuno che webmaster e web editor conoscano le basi di questa disciplina che, dall’inizio del nuovo millennio è evoluta in maniera esponenziale.

In particolare, il punto di forza del web marketing è quello di saper impostare i contenuti di un sito internet, sulla base di determinati parametri che permettano alle pagine di uscire ai primi posti delle ricerche dei vari motori: stiamo parlando delle tecniche SEO, ovvero Search Engine Optimization.

ROI

Che significato assume il concetto di ROI all’interno del web marketing? Per ROI si intende il ritorno di investimento, in questo caso di un progetto online. Nel caso del web marketing, il progetto iniziale prevede lo svilupparsi di una attività su internet, dall’ideazione al progetto, attraverso le fasi di coordinamento, analisi dei risultati e gestione dell’attività in sé. Il ritorno di investimento è dunque un fattore concreto che determina i buoni o cattivi risultati dell’azione del web marketing.

SEO e SEM

Essendo considerata a buona ragione la sezione più tecnica nell’ambito della promozione sul web, è opportuno, per chi è digiuno di SEO, munirsi di guide di web marketing che pongano l’accento su questi argomenti. Esistono numerose guide di web marketing in commercio, che affrontano più in generale l’argomento, ovvero come studiare il mercato dal punto di vista del web, e come riuscire a sviluppare rapporti commerciali attraverso internet. In ambito di SEO, le guide di web marketing devono offrire tutta una serie di contenuti sui concetti fondamentali per la promozione dei siti internet attraverso il web stesso.

Il Search Engine Marketing punta alla realizzazione di parole chiave non eccessivamente generiche che possano così attirare il maggior numero di traffico al portale internet in questione, tramite i motori di ricerca.

Tra le varie attività del SEM abbiamo: Sintext, ovvero l’uso di keyword altamente indicate al sito web in questione; Search results monitoring, che è l’analisi di query specifiche; Campagne di link building e link baiting; Search engine PageRank; posizionamento e ottimizzazione sui motori di ricerca (SEO); Search engine advertising (SEA) , pubblicità con link a pagamento sui portali; Landing page design, ovvero la realizzazione di pagine dedicate ad attività di search marketing; Search engine intelligence, ovvero studi di mercato volti a comprendere il tipo di utenza e il target di visitatori per il sito web in questione.

Viral Marketing

Una delle modalità che sta prendendo sempre più piede oggigiorno per dare visibilità e promuovere un prodotto o un servizio da parte di un’azienda o di una impresa, è sicuramente quella di sviluppare un sito internet e di “lavorare” il prodotto stesso in rete.

Nell’era del computer e degli scambi su internet è infatti nato un nuovo modo di commercializzare quello che un’impresa produce e di concepire le dinamiche di promozione e valorizzazione dello stesso: il marketing online.

Molte aziende creano i loro siti internet da sé, molte altre invece si affidano alle competenze di esperti nel settore del web marketing come, ad esempio, le web agency, in grado di creare portali web e contenuti ad hoc, secondo le esigenze del cliente. Esiste inoltre una sorta di marketing non convenzionale che è possibile effettuare su internet; questo si chiama viral marketing o marketing virale.

Che cos’è il virale

Il viral è dunque un nuovo modo di concepire il mercato che si fonda sulla potenza che può avere un determinato messaggio pubblicitario di riuscire a raggiungere moltissimi utenti e solitamente anche in pochissimo tempo. La base del viral marketing, o marketing virale, è infatti il passaparola, che non è però spontaneo ma nasce da una voluta intenzione di coloro che creano la campagna di marketing e dalle capacità degli stessi di riuscire a diffondere la voce tra moltissime persone, facendo conoscere il prodotto.

La capacità del viral marketing, o meglio di coloro che lo applicano, risiede dunque nel piazzare sul mercato online il prodotto grazie ai potenti mezzi del passaparola.

Per ulteriori informazioni: Realizzazione siti web Roma.

Come guadagnare con il forex

Forex è un sistema di trading on line che permette di guadagnare degli introiti dalla compravendita delle varie valute. Ma rispetto agli altri meccanismi di trading on line copre un ambito più specifico in cui è prevista una relativa preparazione e competenza. Di conseguenza associata a tale piattaforma ne esistono alcune collegate in cui è possibile imparare gratuitamente qual è il modo migliore per guadagnare con il Forex, andando così a costruire una strategia d’attacco sulla base dei risultati conquistati durante la simulazione. Ovviamente questo sistema risulta parecchio utile per coloro che sono a digiuno dai meccanismi di compravendita e commercializzazione e aiuta l’utente ad affinare una certa abilità nella gestione degli affari on line, che sarà di lì in poi il suo metro di operatività nella varie transazioni finanziarie.

Cosa c’è da sapere

A tal proposito la piattaforma denominata Forex Trading permette di imparare ad acquistare valute straniere per poi rivenderle ad un prezzo maggiorato, in modo da poter ricavare da tale operazione un consistente guadagno. Le regole del trading on line però non sono accessibili a tutti, o meglio si possono comprendere solo dopo aver fatto molta pratica e aver sperimentato una serie di strategie. Ragion per cui se vogliamo guadagnare delle cifre considerevoli dobbiamo documentarci e studiare in modo da diventare abili nel comprendere i meccanismi che precedono l’apertura dei mercati: dalla fascia oraria più propizia per comprare a quella più redditizia per vendere, calcolando i rischi alle varie operazioni e non perdendo mai di vista i vari parametri analitici come gli indici, che ci permettono di evitare truffe o situazioni catastrofiche.  Un aspetto fondamentale ai fini di una buona attività di trading on line con Forex è quello di scegliere il broker giusto e affidabile, dato che a tale piattaforma possono accedervi privati solo previa intermediazione di validi broker o società di trading on line a cui ci si affida completamente nella gestioni delle varie operazioni di vendita e compravendita.

 

Carte revolving

Il revolving è una funzione accessoria della carta di credito che permette di rateizzare il saldo mensile. Sul mercato esistono carte di credito con pagamento a saldo che consentono di attivare la funzione revolving a richiesta del cliente; altre carte di credito invece funzionano solo in modalità revolving; altre ancora nascono revolving ma consentono il pagamento a saldo a richiesta del cliente.

Vediamo il meccanismo delle carte revolving che si presentano come normali carte di credito, dotate di banda magnetica e microchip, data di scadenza e codice di sedici cifre che identificano il titolare e l’ente finanziatore che ha emesso la carta. L’emittente mette a disposizione del cliente una determinata somma a credito (il fido concesso al momento dell’emissione), somma che il titolare può usare in tutto o in parte, a suo piacimento.

Se il possessore della carta decide di utilizzare il denaro, ogni mese deve provvedere a versare all’emittente una rata comprensiva di interessi e a reintegrare il capitale. La somma già reintegrata o non ancora usata resta comunque a disposizione del consumatore, anche prima che abbia rimborsato totalmente il debito. Si tratta, quindi, a tutti gli effetti di un prestito, il cui ammontare è elastico, deciso dal titolare e con un rimborso fatto a rate (tramite addebito su conto corrente, bollettini postali o bonifici).

Una particolarità dell’opzione revolving è che l’emittente impone al titolare un rimborso mensile che deve ammontare ad una certa cifra stabilita dal contratto: generalmente si tratta del 5-10% del debito effettivo con un minimo intorno ai 50 euro, ma niente vieta al titolare di pagare di più, in modo da estinguere prima il debito e pagare meno interessi. Dato che si può pagare più della rata minima, spesso si può anche pagare tutto in un’unica soluzione. È però

opportuno preavvertire il servizio clienti, perché di regola l’emittente si aspetta il pagamento rateale.

Fonte: http://www.sosprestiti.net/

Smaltimento dell’umido a Roma

Lo smaltimento dell’umido ha una grande importanza nella gestione dei rifiuti Roma, dover per umido si intende tutte quelle sostanze organiche fermentiscibili che vengono scartate dalle attività domestiche e non.

L’umido rappresenta quasi il 30% del volume dei rifiuti conferito in discarica ed per questo che esso deve essere riciclato.

Lo smaltimento del rifiuto umido come risorsa

Lo smaltimento dell’umido può portare a molti vantaggi ambientali ed economici. Il metodo più diffuso per lo smaltimento del rifiuto umido è il compostaggio. E questo è un prezioso materiale che viene sottratto alle discariche e che invece viene avviato ad un completo recupero, contribuendo in modo significativo allo smaltimento del rifiuto umido e il progressivo impoverimento di sostanze organiche nei suoli agricoli.

Che cosa è il compostaggio

Il compostaggio è un processo aerobico nel quale i residui organici sono trasformati in compost dai batteri già presenti naturalmente. Tramite questo processo viene formato un ottimo ammendante agricolo.

Per aumentare la qualità del compost, le fasi del compostaggio devono essere eseguite facendo attenzione alla temperatura, l’umidità e l’ossigenazione. Il controllo di questi parametri è fondamentale per l’attività microbica che consente la degradazione biologica della sostanza organica.

Il compost può essere reimpiegato nell’orto o giardino di casa e in agricoltura. Il suolo infatti, spesso troppo sfruttato e impoverito da colture intensive, ha sempre più bisogno di sostanze organiche per riacquistare l’equilibrio perduto.

Come avviene lo smaltimento

I rifiuti umidi vengono messi in dei contenitori appositi. Il Comune può decidere in che modo attuare la raccolta: porta a porta, oppure posizionare appositi cassonetti nelle strade comunali. In seguito, l’umido, viene trasportato nell’impianto di stoccaggio per un processo biologico che durerà almeno otto mesi.

Smaltimento del rifiuto umido. Gli scarti

Fanno parte del rifiuto umido: scarti di cucina, avanzi di cibo, alimenti avariati, gusci d’uovo, scarti di verdura e frutta, fondi di caffè, filtri di the, escrementi, lettiere di piccoli animali domestici, fiori recisi e piante domestiche, pane vecchio, salviette di carta unte.

Centro commerciale Tor Vergata Roma

Se vi trovate in zona Tor Vergata a Roma ed avete necessità (o più semplicemente voglia) di fare un pò di shopping, il Centro Commerciale Tor Vergata è il posto che fa per voi! Decine e Decine di negozi delle catene più conosciute e rinomate d’Italia, per soddisfare ogni vostra necessità, dal grandissimo e fornitissimo ipermercato Carrefour, nel quale potete trovare ogni genere di bene di prima necessità e non solo, ad ogni sorta di negozio, dall’abbigliamento all’erboristeria.

Alcuni negozi del Centro Commerciale a Tor Vergata

Ecco dunque di seguito la lista di negozi che potrete trovare in questo ben fornito Centro Commerciale, nella zona Tor Vergata di Roma:

Abbigliamento per lui e per lei

  • Bershka: Grandissima catena di abbigliamento alla moda sia maschile che femminile;
  • Promod: Negozio ben fornito per ogni esigenza;
  • Desigual: Punto centrale dell’originalità in fatto di vestiario;
  • Oysho: Intimo e pigiami femminili di alta classe e gran gusto;
  • Athletes World: Il mondo degli atleti, appunto, per chiunque pratichi sport;
  • Tally Weijl: Negozio molto particolare per un abbigliamento femminile molto trendy;
  • Celio: Gran classe e ottima manifattura sono le parole chiavi di Celio;
  • MCM: Fornitissimo negozio a due piani distinti in uomo e donna/bambino;
  • Zara: Punto della famosa catena Zara, eleganza e gusto ricercato;
  • Nike Store: Punto ufficiale Nike per tutti gli appassionati;
  • Piazza Italia: Sempre più affermato Piazza Italia con i suoi prezzi competitivi.

Beni per la persona

  • Blue Spirit: Ottimo negozio di gioielleria a buon prezzo e per ogni gusto;
  • Game Stop: Famosissima, ormai, catena di rivendita di videgiochi nuovi ed usati, e delle nuove console;
  • C’Art: Graziosa cartoleria molto ben fornita;
  • L’Erbolario: Erborista di prima scelta per rimedi e creme naturali;
  • Swarovski: Rivenditore dei bellissimi gioielli Swarovski;
  • Carpisa: Ottimo punto di rivendita borse di ogni genere a buon prezzo;
  • Bottega Verde: altro erborista molto ben fornito per ogni esigenza;
  • Stroili Oro: Bellissimo negozio di gioielli ormai presente in tutt’Italia;
  • Yves Rocher: Sempre più affermato rivenditore di prodotti per la cura personale femminile.

E ancora tanti negozi vi aspettano al centro commerciale Tor Vergata! Se vivete in affitto tor vergata questo è il posto giusto per fare la spesa e per comprare ciò di cui si ha bisogno, uno dei punti di Roma in cui lo shopping fà da protagonista!

Halloween: scopri come festeggiarlo a Roma

Siamo entrati ormai nella stagione autunnale e nel mese di Ottobre. Alla fine di questo mese, come tutti sappiamo, si festeggia Halloween. La notte più spaventosa dell’anno, con streghe, zucche e fantasmi, è l’occasione adatta, soprattutto per i giovani ragazzi, per scatenarsi fino a tarda notte assieme ai propri amici.

Spesso però, soprattutto per i grandi gruppi di amici (o come vengono chiamate proprio a Roma: le “comitive”), è davvero difficile organizzare qualcosa da fare tutti insieme accontentando tutti i gusti. Per questo siamo qui, per consigliarvi come passare la serata di halloween Roma assieme ai vostri amici.

Passare Halloween in discoteca

Roma, come tutte le grandi città d’altronde, pullula di locali serali e notturni, dove ogni sera, fino all’alba, migliaia di giovani romani vanno a divertirsi, ballare, bere e fare nuove conoscenze in queste numerosissime discoteche presenti nella capitale. Queste discoteche inoltre, durante questi periodi di feste particolari, preparano delle serate speciali dove il divertimento sarà assicurato.

Ad esempio, durante la festa di Halloween, molti locali faranno di tutto per ricreare l’atmosfera horror della festa più spaventosa di sempre, addobbando la stanza con cose macabre e spaventose, zucche, fumo che dà l’impressione di nebbia e tanto altro ancora, che renderà l’atmosfera da vera notte di Halloween.

Inoltre nelle discoteche più importanti, per celebrare questi eventi e festività, cercano di rendere la serata indimenticabile in tutti i modi, ad esempio, oltre organizzandone ogni singolo dettaglio, faranno di tutto per collaborare con i più importanti DJ del panorama internazionale, invitare ospiti importanti sia della televisione che del web e così via dicendo.

Un Halloween più soft

Per chi non ama stare negli ambienti molto rumorosi e frenetici come una discoteca, magari per i più adulti, esistono molte altre alternative per festeggiare Halloween. Ad esempio una semplicissima cena in casa, magari addobbando la vostra abitazione con zucche, streghe, cartoncini arancioni, per rendere l’atmosfera Halloween.

Altrimenti potrete festeggiarlo in un luogo tranquillo come le ville, passando così la notte del 31 Ottobre in un luogo lussuoso e lontano dal caos che si crea nelle discoteche.

Come organizzare una festa di compleanno per bambini

Quando si avvicina il giorno della festa di compleanno di un vostro bambino, che sia maschietto o femminuccia, non si desidera altro che vederli felici e contenti, quale miglior motivo per organizzare una fantastica e strepitosa festicciola? Nella capitale, essendo una grande città, esistono differenti soluzioni per la location in cui passare la giornata, dall’affitto di una delle sale feste Roma fino all’affitto di uno spazio di un centro sportivo, in cui i bambini possono tranquillamente giocare a pallone; insomma di idee e di luoghi in cui organizzare la festa di compleanno di vostro figlio ce ne sono tantissimi, a seconda delle proprie esigenze.

L’immancabile animazione

E’ ovvio, tenere a bada tutti gli amichetti del vostro bambino o della vostra bambina nel giorno della sua festa di compleanno è davvero difficile, ecco perché, oltre a scegliere la location giusta e ideale, un’altra cosa di cui non si può non parlare è l’animazione per bambini; questa deve essere accuratamente scelta in quanto rappresenta un elemento imprescendibile, di cui bisogna tenere in considerazione per una festa di compleanno di un bambino, per una festa di carnevale o a tema.

Gli animatori sono parte fondamentale per organizzare la festa di compleanno di un bambino in quanto, grazie alla loro particolare dedizione ai bambini, grazie alla loro fantastica creatività e grazie al loro carisma, riescono a coinvolgere i bambini per diverse ore, con giochi a squadre, giochi misti, di intelligenza e tantissimo altro.

Accessori e cibo

Rendete la sala che avete preso in affitto unica, riempitela di colori, di festoni, palloncini e scritte di buon compleanno, una volta che il vostro bimbo o la vostra bimba entrerà nella sala rimarrà davvero a bocca a aperta, si sentirà bene, felice ed unico. Non dimenticate di scegliere un menù tranquillo, semplice ed efficacie, ricordando che sono bambini e non amano cose sofisticate. Consigliatissimi i tramezzini con pancarrè farciti con prosciutto e formaggio, pizzette rosse e biance, patatine e popcorn, mini panini con salame, prosciutto e formaggio, piadine, crostate alla nutella o alla marmellata, mini cornetti farciti con la nutella e ovviamente la torta di compleanno.

Non dimenticate un angolo dedicato alle bibite e quindi, acqua, coca cola, aranciata, succhi di frutta e magari uno spumante per i genitori che rimarranno li a festeggiare con voi il compleanno del vostro bambino!

Festa in bus a Roma

Se state cercando un modo alternativo e coinvolgente di festeggiare i vostri momenti migliori nella capitale, questo è quello che stavate aspettando. La festa in bus a Roma è un nuovo e rivoluzionario metodo per festeggiare alla grande. Con le feste in bus a roma scoprirete un nuovo modo differente di celebrare le conquiste e i momenti più importanti della vostra vita, passando per le vie più suggestive della capitale insieme ai vostri più cari amici.

Il Party Bus Roma è una vera e propria innovazione nel campo dei festeggiamenti, e nell’ultimo periodo sta sempre più spopolando tra i giovani.

Perchè festeggiare in bus?

Noleggiare un bus per le vostre feste a Roma vuol dire avere a propria disposizione un mezzo molto capiente, colorato e con tutte le attrezzature che potrebbero fare al caso vostro sul quale divertirvi come non mai nel vostro giorno speciale. Per qualunque occasione, il bus per feste è sicuramente adattissimo: anniversari, compleanni, party aziendali, cene romantiche. La festa in bus è sicuramente un ottimo svago valido per tutte le età.

Informati subito per la tua festa in bus a Roma

Informatevi subito per avere i dettagli al link: Feste in Bus Roma, contattate il numero disponibile sul sito oppure compilate il form apposito sempre disponibile sul sito ufficiale, pensate bene a che cosa vorreste e come vorreste trascorrere i vostri migliori momenti di festeggiamenti. Organizzate subito una stupenda festa con gli amici, o anche un sorpresa alla vostra dolce metà. Una festa in bus a Roma saprà sicuramente soddisfare le vostre fantasie, in quanto il bus party è dotato di ogni comfort e sorpresa: servizio catering, effetto luci, attrezzatura luci e suono, bevande analcoliche e alcoliche a piacimento. Inoltre non dovrete pensare a niente se non al vostro piacere.

E ogni tanto, durante la vostra festa in bus, vi consigliamo di sbirciare di fuori: vedrete le storiche e meravigliose vie del centro della capitale scorrervi vicino, la gente vi guarderà con stupore e invidia.

Assicurazione Cristalli auto: a chi rivolgersi?

Particolarmente gettonata è l’assicurazione per tutelarsi dalla rottura o scheggiatura dei cristalli, e cioè del lunotto, cruscotto e dei cristalli laterali della propria vettura che tecnicamente viene considerata una garanzia accessoria da pagare al momento della stipula del contratto assicurativo della propria auto. Secondo recenti statistiche infatti ogni anno in Italia oltre 2 milioni di vetture subiscono una rottura del cristallo, che è dunque pari il 5% degli autoveicoli circolanti nel nostro paese. Ragion per cui si spiegherebbe l’enorme richiesta di tale assicurazione.

In generale però questa polizza viene spesso suggerita a chi viaggia molto anche su autostrada dove può capitare di subire dei danni specifici ai cristalli della propria macchina. Nello specifico possiamo affermare che tutte le compagnie assicurative propongono questo tipo di polizza che prevede all’atto pratico il risarcimento per la riparazione o la sostituzione di tutti i tipi di cristalli presenti sulla vettura e quindi non solo del parabrezza, ma anche del lunotto posteriore e dei finestrini laterali.

Sicuramente può essere vista come una spesa aggiuntiva sul premio assicurativo, ma ci permette di guadagnare in termini di tranquillità economica e soprattutto di trarne utilità per tutto ciò che concerne la sicurezza e la tempistica relativa alla sostituzione. Alcune compagnie assicurative però la propongono come garanzia KASKO oppure la includono nella rottura dei cristalli nelle polizze per furto e per incendio.

Quello che bisogna tenere bene a mente sono alcune clausole relative alla sottoscrizione di tale assicurazione accessoria; dunque bisogna verificare se nel caso di scheggiatura di un cristallo tale patto assicurativo consente la sua riparazione gratuita, senza franchigia e soprattutto che non influenzi il bonus/malus. Ragion per cui bisogna assicurarsi nella lettura della stipula che l’assicurazione si estende ai vetri dei gruppi ottici e dei retrovisori esterni ed interni, laddove anche le rigature e le segnature sono soggette ad un indennizzo.

Fonte: sosassicurazioni.com