Che cos’è Giganti della Strada

Se si è in cerca di un magazine online che illustri le più emozionanti prove su strada camion, che annunci le ultime novità in mezzi di trasporti pesanti e che proponga approfondimenti dettagliati relativi ai veicoli commerciali, Giganti della Strada può essere il prodotto più interessante di cui si possa usufruire. Nato grazie all'esperienza di Emporio Rossi, il magazine vuole diventare un vademecum per tutti gli addetti ai lavori e non solo, catturando l'attenzione degli autotrasportatori e dei semplici appassionati che si incuriosiscono ogni volta che vedono un camion circolare in strada o in autostrada.

Su Giganti della Strada si possono trovare informazioni sempre aggiornate e interessanti, con una panoramica completa relativa alle ultime novità tecnologiche e alle più recenti proposte del mercato. Con un'attenzione particolare nei confronti della sicurezza in strada, il magazine presenta – tra l'altro – una sezione denominata Ricambi, che può essere considerata una specie di officina virtuale con ricambi di ogni genere: un punto di riferimento di grande valore per gli operatori del settore, così come la sezione Sicurezza, che è pensata per assecondare le esigenze di chi vuole mettersi alla guida e viaggiare nelle migliori condizioni possibili, dal punto di vista della salute e non solo.

Infine, da non perdere la sezione Eventi, con la descrizione di tutti gli appuntamenti nazionali e internazionali, e la sezione Normativa, che raccoglie le novità legislative di questo ambito: merita di essere consultata di frequente non solo dai camionisti, ma anche dalle imprese e dai professionisti del settore. Giganti della Strada vanta una grafica pulita e lineare, con in evidenza gli articoli più letti nel corso dell'ultima settimana e nel corso dell'ultimo mese: possono essere tutti commentati, così che si possa sviluppare una vera e propria community di lettori destinata a crescere e ad ampliarsi con il passare del tempo. 

Giganti della Strada è un magazine promosso da Emporio Rossi, leader italiano nella vendita di ricambi per camion e veicoli commerciali. 

L’importanza della prevenzione sanitaria dopo gli anta

 

Monitorare il proprio stato di salute e condurre uno stile di vita corretto può aumentare il proprio periodo di attività di almeno 5 anni. Quindi anche dopo i 40 anni, seguendo questi accorgimenti, potrete continuare a svolgere attività fisica con performance eccellenti. L’elenco degli esami a cui sottoporsi superati i 40 anni è stato stilato in collaborazione con il personale della farmacia Pelizzo, che garantisce un servizio in loco degli esami del sangue a Udine.

La prevenzione, pur essendo una pratica molto importante, non è molto seguita in Italia. Secondo i dati infatti il 66% degli uomini non ha mai pensato di sottoporsi ad un controllo del tumore alla prostata, che invece è una zona particolarmente sensibile. Il 33% delle donne invece non si sottopone ad esami quali il pap-test e la mammografia, che sono molti utili per monitorare il proprio stato di salute e prevenire tumori ed altre patologie gravi. Il pap-test è indicato per le donne che hanno superato gli “anta” soprattutto per prevenire eventuali lesioni pretumorali al collo dell’utero, che sono curabili al 100% se individuate in tempo. La mammografia abbassa la trasformazione maligna di lesioni pretumorali anche dell’80%.

Particolare attenzione merita anche il colesterolo totale, cioè sia quello buono che quello cattivo, che va tenuto sotto controllo di pari passo con la pressione sanguigna, che andrebbe misurata almeno una volta all’anno. Il colesterolo, nei casi più gravi, può anche provocare ictus ed attacchi di cuore con conseguenze gravissime, finanche il decesso. L’elettrocardiogramma sotto sforzo è un altro test molto utile per monitorare la salute cardiovascolare.

Per valutare quale siano i test a cui sottoporsi, è opportuno consultarsi con il proprio medico di base, che conosce il quadro clinico dei suoi pazienti. Talvolta le malattie possono essere anche ereditarie, quindi insite nel proprio DNA. A tal proposito il medico può sottoscrivere gli esami più adeguati da fare, per conoscere eventuali patologie ereditarie presenti nella famiglia del paziente, ed intervenire nella maniera più opportuna in fase di prevenzione. Le patologie cardiovascolari, il diabete, il colesterolo alto e l’ipertensione possono essere tipici tratti ereditari dei propri genitori o di altri parenti, in questi casi bisogna sottoporsi ad esami specifici.

Giocare al computer: quali accessori scegliere?

{CAPTION}

 

Chi ama dilettarsi con i videogiochi al computer sa bene che spesso la qualità dell’esperienza di gioco non dipende solo dai titoli scelti, ma anche e soprattutto dagli accessori che ha a disposizione, e che permettono di amplificare il piacere e le sensazioni provate. Sono molti, in effetti, i dispositivi tecnologici che garantiscono un effetto del genere: anche dei semplici mouse si rivelano importanti da questo punto di vista. Queste periferiche, infatti, possono essere personalizzate in base ai propri gusti e alle proprie necessità, arrivando a contenere più di dieci tasti, ognuno dei quali può essere programmato. Chiaramente, soluzioni del genere sono indicate per coloro che utilizzano gli MMO e, in generale, titoli basati su un’interfaccia relativamente complessa.

Anche le tastiere da gaming sono molto apprezzate dagli amanti dei videogiochi al computer: tra le altre peculiarità che le caratterizzano si segnala la retroilluminazione indipendente di tutti i tasti, ma anche la tecnologia anti ghosting in virtù della quale si ha la possibilità di premere tutti i tasti virtualmente nello stesso momento. Insomma, ogni tastiera è un accessorio concepito e progettato per fare sì che giocare non sia un’attività come un’altra, ma un’esperienza in tutto e per tutto unica e irripetibile.

E, dal momento che il gioco non coinvolge solo la vista, ma anche l’udito, è indispensabile poter contare su dispositivi che offrano una qualità audio ottimale: è il caso delle soundbar, che a dispetto delle loro dimensioni contenute sono in grado di sprigionare brani musicali, colonne sonore, effetti e rumori a tutto volume (a patto, ovviamente, di non disturbare i vicini di casa). Sul mercato si possono trovare tante proposte di questo tipo, tutte orientate a migliorare e a rendere gradevoli le sessioni di gioco; e, tra l’altro, tali device possono anche essere connessi a un tablet o a uno smartphone per ascoltare la musica sfruttando la tecnologia Bluetooth. Un plus che non guasta mai, visto che ogni tanto anche i giocatori più incalliti potrebbero aver bisogno di un momento di stop.

 

La nuova vetrina online dell’Autofficina Autronica

{CAPTION}

 

Chi guida un’auto ha sempre bisogno di mantenerla nelllo stato migliore, sia per quanto riguarda la sua  funzionalità che per quanto riguarda l’estetica. L’auto può incorrere in tanti problemi di ogni tipo  e per questo è importante sapere a chi rivolgersi per risolverli.

L’autofficina Autronica è quanto di meglio si possa trovare nel settore dei veicoli.  Se si cerca una carrozzeria a Tavagnacco, in provincia di Udine, che si occupi anche di manutenzione e di elettronica, questa officina è quella a cui rivolgersi per rimanere soddisfatti.

Adesso è on line il nuovo sito di Autronica. La home page è molto funzionale e semplice, e presenta i servizi di cui si può disporre. Chi visita il sito si rende subito conto della professionalità del team di Autronica. Il compito di questo team infatti inizia fin dall’acquisto dell’auto, con una consulenza personalizzata per aiutare il cliente a scegliere nel modo più consono alle proprie esigenze. C’è anche un catalogo di prodotti per le vetture, scelti tra i migliori in commercio. Nel blog, l’utente può conforntarsi con altri, e cercare risposte a dubbi e curiosità. E per vedere quanto si consuma c’è una sezione apposita che mette a confronto i vari tipi di carburante in prospettiva risparmio.

Autronica è un’officina autorizzata Opel, ma segue ogni tipo di veicolo, compresi i camper. E’ previsto infatti un servizio di manutenzione per i camper, con un’assistenza continua anche per quanto riguarda gli accessori e gli impianti presenti.

L’officina segue il cliente anche nelle difficoltà impreviste. Essa offre infatti il carro attrezzi per chi si trovasse in panne. A ogni ora, anche di notte, c’è la possibilità di farsi prelevare l’auto per poi farla riparare in seguito.

Per chi volesse installare sulla macchina un impianto GPL, Autronica si occupa di tutte le fasi. Si parte dalla consulenza, per proseguire con l’installazione, e a seguire la manutenzione dei tecnici per ogni tipo di problematica. Gli impianti di cui si avvale l’officina sono dell’azienda Landi Renzo, leader a livello mondiale nel settore.

Autronica è la migliore amica delle auto. Come si evince dal sito, offre ogni tipo di servizio: dalla consulenza alle riparazioni, a revisioni e collaudi, è sempre pronta a soddisfare ogni richiesta. E grazie alle news presenti nel blog, dà continuamente aggiornamenti per muoversi al meglio sul proprio veicolo. Rivolgendosi ad Autronica si avrà sempre professionalità, cortesia e competenza, oltre che il meglio in fatto di accessori e di prodotti per le auto.

 

 

Tutto quello che c’è da sapere su una prima di acquistare porta blindata

Chi proprietario di un'abitazione  potrà occuparsi direttamente della scelta del portoncino blindato da installare all'ingresso principale, in modo che sia rispondente alle esigenze finanziarie e residenziali della propria famiglia, scegliendolo tra i vari portoncini blindati proposti dal mercato. Insieme all'azienda Gioma srl che si occupa di portoncini blindati a Trieste ci spiegherà come fare la scelta più opportuna. 

Prima di procedere all’acquisto, potrà consultare esperti al fine di ricevere consigli appropriati o demandare il compito a geometri ed ingegneri, e nel contempo, a professionisti competenti in arredamento d’interni e d’esterni, quali architetti o art designer, e a ditte costruttrici e venditrici come Gioma Srl.

L’istallazione di portoncini blindati implica il coordinamento di varie competenze che concorrano ad un unico obbiettivo, la realizzazione della chiusura ermetica dell’ingresso principale di un’abitazione o di un fabbricato pubblico, eseguita “a regola d’arte”.

I portoncini blindati, secondo le normative europee, devono possedere requisiti valutabili in base alla loro resistenza all’effrazione, alla qualità dell’isolamento termico e acustico che garantiscono, alla tipologia della serratura e della chiave utilizzate.

In base alla rispondenza allo standard previsto, i portoni blindati vengono suddivisi in sei classi d’appartenenza, che vedono al primo posto le porte deboli e all’ultimo le solide.

La resistenza ai tentativi di effrazione viene misurata sottoponendo i portoncini blindati ad appositi test in grado di valutare i tempi necessari per portare a termine un eventuale scassinamento, simulandone condizioni e variabili.

I portoncini blindati in grado di resistere alla forza fisica dell’uomo e a sostenere l’offesa di attrezzi  meccanici ed elettrici semplici, si aggiudicano il primo posto della classifica, mentre l’ultimo va a quelli che resistono ai tentativi condotti con dispositivi elettromeccanici ed elettronici ad altissima potenzialità dirompente e distruttiva.

Oltre che alla resistenza all'attacco manuale, i portoncini blindati vengono assoggettati a prove di resistenza a carichi statici e dinamici.

L’isolamento termico ed acustico verrà garantito inderogabilmente dai portoncini blindati di buona fattura la cui istallazione sia finalizzata ad ottenere risparmio energetico e condizioni climatiche interne alle abitazioni ottimali per la vita quotidiana e per il lavoro di chi trascorre dentro gli edifici la maggior parte del tempo disponibile.

La tecnologia corre per cui non possiamo prevedere come saranno le case del futuro né se i portoncini blindati manterranno le caratteristiche attuali. Per entrare in casa non è più sufficiente una comune chiave d'accesso. Ad essa si è sostituita la doppia chiave rinforzata, attiva su meccanismi rotanti, soppiantata, a sua volta, dalle serrature elettroniche.

Alla scoperta delle splendide montagne del Tarvisiano.

In Italia esistono numerose perle turistiche ancora poche conosciute dal grande pubblico. Si tratta sia di mete marittime che di mete montane. In questo articolo parleremo di una meta turistica montana e precisamente del Tarvisiano, area posta intorno alla località di Tarvisio nell'area nord est del Friuli nel cuore delle Alpi Giulie.

Esplorare il tarvisiano può richiedere indistintamente un week end o più giorni a seconda di cosa avevate in mente di visitare. Comunque sia una soluzione pratica e tutto sommato economica per soggiornare nel tarvisiano, è quella di prenotare presso un B&B Tarvisio che possibilmente abbia una posizione tattica rispetto a tutte le possibili attrazioni di cui andremo a parlare.

La zona del tarvisiano è conosciuto soprattutto come polo sciistico del Friuli. Con i suoi impianti di risalita e le varie piste da sci (tra tutte la pista di Prampero) è l'ideale per glo amanti dello sci e dello snow board. Anche i più piccoli potranno divertirsi con delle aree più tranquillo dedicate al bob ed allo slittino.

Il monte Lussari un po' durante tutto l'anno è sede di gare sportive soprattutto podistiche.

Le passeggiate a piedi sono sicuramente il punto forte dalla zona, quando non è possibile sciare. Esistono quasi una ventina di sentieri per tutti i gusti e per tutte le difficoltà. Tra essi si può annoverare anche l'Alpe Adria Trail, un percorso di oltre 100 kilometri per gli amanti del trekking. Un percorso di suddiviso il 7 tappe che si snodano tra Italia, Austria e Slovenia.

Per chi invece ai percorsi a piedi preferisce la bicicletta è bene sapere che Tarvisio è posta quasi a metà dell'Alpe Adria Radweg un percorso ciclabile che collega la città di Salisburgo in Austria alla località di Grado in provincia di Gorizia. Il percorso è decisamente attrezzato e documentato su internet.

Per chi volesse fare una breve immersioni in quella che è la realtà non italiana, è giusto ricordare che i valichi per sconfinare in Austria e Slovenia sono vicinissimi. Anche se non serve ricordarlo questi stati fanno parte della comunità europea quindi sarà sufficiente avere con voi il documento di riconoscimento.

E non dimentichiamo infine i laghi come quelli di Fusine o il lago del Predil, la cascata dell'orrido dello slizza nonché numerose chiese e pievi.

Senza dimenticare ovviamente l'ottima enograstronomia friulana che nella zona di Tarvisio si concentra soprattutto in ottime produzioni casearie, ma anche funghi pesci d'acqua dolce ed erbe spontanee.

Contenuti migliori per i social: dai video alle infografiche

Come ogni agenzia di digital pr Milano sa bene, gestire una strategia di social media marketing impone l’adozione di un approccio performante che tenga in considerazione, da una parte, gli obiettivi prefissati dall’azienda e, dall’altra, la capacità di parlare il linguaggio del proprio pubblico, andare incontro alle sue aspettative e soddisfare desideri e necessità non sempre (o forse quasi mai) esplicitati in modo chiaro e univoco. In poche parole, i contenuti divulgati sui social network devono apportare una reale utilità, che sia di tipo ludico, informativo, esplicativo, ecc.

Forma e sostanza non possono essere scisse e si configurano come ciò che fa la differenza tra una campagna di successo e un fallimento. Scegliere i contenuti più adatti è alla base di una strategia social pensata in modo analitico e sensato, il punto di partenza imprescindibile per qualunque tipo di attività che voglia investire in social media marketing. Quali sono i contenuti più efficaci oggi?

Video

I video sono il contenuto mediale del futuro ma anche del presente. Essi rappresentano Lo strumento per eccellenza: immediati, di facile fruizione, chiari, esplicativi, virali. E non solo, ricerche di settore hanno mostrato come i video aiutino notevolmente anche il posizionamento sui motori di ricerca: una pagina che contiene al proprio interno un video ha molte più possibilità di scalare la SERP e di attirare click.

Infografiche

Le infografiche sono contenuti smart, concepiti per essere fruiti con leggerezza, puntando sulla forza delle immagini e di poche scritte. Insomma diciamocelo, gli utenti non vogliono sforzarsi, i social network rappresentano un canale ludico che il pubblico utilizza per rilassarsi e distrarsi. Le infografiche rispondono esattamente alla domanda di immediatezza e di chiarezza ricercati dagli utenti, per essere informati ma senza troppo impegno.

Podcast

La logica è sempre quella: facilità di fruizione. I podcast stanno rivivendo oggi una seconda giovinezza, dopo il successo di qualche anno fa e la discesa del periodo successivo. Un podcast audio può essere una guida, un articolo rieditato in nuova forma, un webinair, da seguire mentre si è alla guida, per strada o sotto la doccia.

Immagini

L’immagine è un tipo di contenuto mai fuori moda e che da sempre intercetta il pubblico in maniera efficacissima. Essa si mostra all’utente senza la necessità di cliccare su un link o su un’icona, scrollando semplicemente sulla bacheca e, se è davvero efficace, attrae il pubblico e lo convince a cliccarci su.

GIF

Le GIF animate sono un po’ l’evoluzione delle semplici immagini: pochi fotogrammi ma di assoluto impatto, che sanno divertire, incuriosire o, perché no, sconvolgere. L’importante è che non passino inosservate.

Calcolare l’affinità di coppia basandosi sulla data di nascita

E’ opinione comune che la bontà di un rapporto sentimentale fra due persone dipenda in larga misura dall’affinità di coppia che s’instaura nella relazione. Tuttavia, spesso, è proprio il concetto di affinità a essere poco conosciuto così come sconosciuti, sono i sistemi per misurarla.

Partiamo dunque chiarendo, in maniera definitiva, cosa sia questa affinità di coppia in modo da fornire, successivamente, le preziose informazioni che riguardano i metodi di calcolo di questa importantissima variabile, da cui dipende la serenità e il buon andamento di una relazione affettiva.

Con l’espressione affinità di coppia s’intende il livello di armonia che s’instaura nel rapporto sentimentale fra due persone che formano, dal punto di vista sentimentale, una coppia. Da questa definizione è altrettanto evidente che maggiore sarà l’affinità tanto migliore sarà l’andamento del rapporto affettivo fra i due partner, viceversa se è bassa o addirittura non è presente avremo una relazione piuttosto tormentata perché le due persone non presentano caratteristiche personali tali da creare, sin da subito, il clima di complicità e di empatia necessario per il buon funzionamento del loro rapporto d’amore.

Essendo un valore misurabile, alcuni preferiscono utilizzare l’espressione “livello di affinità”, tuttavia è consigliabile continuare a usare il termine affinità di coppia al fine di non confondere questo concetto, che è proprio del rapporto sentimentale fra due persone, con affinità che appartengono a diversi ambiti come ad esempio quello professionale o quello lavorativo.

A questo punto, viene normale chiedersi come si faccia a ricavare il valore che esprime il livello, poiché già se n’è compresa non solo l’assoluta importanza ma anche la sua necessaria funzione.

Sebbene siano vari i sistemi per calcolarla , il metodo sicuramente più utilizzato in ragione della validità dei responsi che fornisce è quello che si basa sul sistema di calcolo tramite l’osservazione e l’analisi della data di nascita.

Ognuno di noi, infatti, ha una data di nascita che può essere scomposta in numeri. Applicando a questi numeri degli algoritmi di calcolo elaborati nel corso degli anni dagli studiosi si può ricavare quale sia il livello di tale affinità e, in tal modo, conoscere se due persone che formano una coppia, oppure la vorrebbero formare, troveranno maggiori o minori ostacoli nel seguito della loro relazione.

Il calcolo dell’affinità di coppia data di nascita basandosi sull’elemento forse più personale che caratterizza ogni individuo, la data di nascita appunto, esprime perciò qual è il risultato che si otterrà quando due persone si mettono insieme, proprio perché l’andamento della relazione dipende dalle personalità di ognuno e queste personalità si possono analizzare, a priori, operando degli opportuni calcoli relativi alla data di nascita.

La conoscenza ottenuta, come abbiamo visto, può inoltre essere esaminata anche per quelle persone che non hanno ancora iniziato un rapporto di coppia stabile o, addirittura, non sono ancora in relazione fra loro. Infatti, pensiamo a quante volte ci siamo chiesti se una nostra relazione con una persona che ci piace potrebbe eventualmente funzionare e diventare un rapporto di coppia vero e proprio. Anche in questo caso il valore calcolato con il sistema delle date di nascita ci sarà di fondamentale aiuto poiché potremmo conoscere, in anticipo, se ci sono i presupposti, le condizioni e soprattutto delle buone possibilità per cercare di instaurare una relazione oppure se sia meglio lasciare perdere qualora l’affinità di coppia si presenti con un valore non soddisfacente.

Abiti da sposa tutto quello che c’è da sapere.

L’abito da sposa: un sogno, un miraggio ma spesso anche un delirio per le future spose. Insieme al fotografo di matrimonio di Udine Mayda Mason, che di abiti ne ha visti parecchi, cercheremo di capire quali sono gli elementi importanti da quando si sceglie un abito da sposa.

Cominciamo con il giusto timing. Il vestito da sposa andrebbe scelto dai 9 ai 6 mesi prima della cerimonia per dare modo all’atelier di comporlo con maestria e precisione. A circa 1 o 2 mesi poi potrete fare la prova finale dell’abito per verificare che vi calzi a pennello. Mi raccomando prestate bene attenzione a come sentite l’abito addosso. Questo perché il classico “tira un po’ li” relativamente ad un abito elaborato che dovrete per molte ore potrebbe rivelarsi un vero e proprio incubo.

La seconda cosa importante è ovviamente la forma dell’abito. Le spose più slanciate e longilinee potranno andare a colpo sicuro con un abito a sirena. Quello con qualche kilo in più potranno optare per un abito in stile impero che stringa che metta in evidenza il petto. Per le donne curvy invece via libera all’abito a principessa con un corpetto che assotigli e valorizzi il girovita ed il decolletè.

Se decidete di acquistare il vostro abito da sposa online, abbiate la cura di selezionare uno store che vi consenta di inserire in fase di acquisto le vostre misure personalizzate. Questo è un modo di riuscire ad avere un vestito quanto più possibile rispondente alle vostre esigenze. Se poi al momento dell’arrivo l’abito necessitasse comunque di qualche aggiustamento, potete sempre rivolgervi ad una sarta magari specializzata in abiti da sposa.

Tendenzialmente acquistando online avrete modo di risparmiare. Se poi volete che il risparmio sia massimo optate per un abito che con un po’ di aggiustamenti possa anche essere riciclato per altre occasioni.

In questo frangente, quello degli abiti riciclati, i vestiti in stile pin up, bianchi o colorati sono la scelta più azzeccata.

 

La top ten delle più belle borse firmate di sempre

Shopping bag, clutch e pochette da sera, handbag, tracolle o bauletti: le borse, croce e delizia di tutte le donne!
Ne esistono veramente tanti modelli, ma ce ne sono alcuni che sono diventati delle icone di stile intramontabile: le it-bag, le borse firmate delle più importanti griffe desiderate da tutte le donne.
Vediamo le 10 borse firmate che sono entrate nella storia della moda.

1. La Muse di Yves Saint Laurent
Forma a bauletto declinata in tantissime versioni di pellami e lavorazioni. Disegnata nel 2006 e portata alla ribalta da Kate Moss è diventata in pochissimo tempo uno dei must delle it-bag.

2. La Falabella di Stella McCartney
Squadrata con catena che insegue e disegna motivi di grande impatto. Versioni per tutti i gusti: pelle eco, frange, tessuti stampati, metelassé. Assolutamente imperdibile!

3. La Bagonghi Di Roberta di Camerino
Handbag dal sapore vintage in velluto bicolore. Indossata nel 1959 dalla Principessa Grace di Monaco diventa subito un must have per tutte le donne che sanno cos’è la femminilità. Deliziosa!

4. La New Bamboo di Gucci
Rilettura in chiave contemporanea di una delle it-bag più leggendarie della grande casa di moda italiana: la Bamboo Bag che vide la luce nel 1947. Una handbag chic che ha nei manici in bamboo il suo tratto distintivo. Icona fashion!

5. La Paddington di Chloé
Eccentrica, stravagante e dal design aggressivo, questa handbag è ricercata da ogni fashion victim che si rispetti. Lucchetto con logo che ha funzione di chiusura. Innovativa e sempre contemporanea!

6. La Alexa di Mulberry
Disegnata nel 2010 e dedicata alla modella Alexa Chung è diventata in fretta una delle borse firmate più ricercate dalle fashioniste. Tracolla e forma di cartella sportiva per tutte le giovani che non rinunciano alla moda.

7. La I’m not a plastic bag di Anya Hindmarch
Una shopping bag di tela che rappresenta una sintesi di innovazione e modernità. Inizialmente acquistabile a 5 sterline è diventata in poco tempo ricercatissima ed introvabile. Eleganza ecosostenibile!

8. La Saddle di Christian Dior
Borsa iconica della Maison Dior a forma di sella di cavallo. Nel 2006 viene prodotta in 12 linee in edizione limitata. Un must have obbligatorio per chi ama le borse firmate.

9. La Knot di Bottega Veneta
Una delle clutch più iconiche che siano mai state create. Il nodo della chiusura dà il nome a questo capolavoro di eleganza che esalta la femminilità della donna contemporanea. Unica!

10. La Baguette di Fendi
Simpatica e indiscutibilmente chic questa piccola tracolla che si infila sotto il braccio. Più di 1000 modelli, uno più bello e stravagnate dell’altro, per una delle borse firmate più famose di tutti i tempi.