GLI ATTACCHI ALL’ILVA E LA RISPOSTA DELL’AZIENDA

 

 

Il Gruppo ILVA, in questi ultimi giorni, ha voluto fornire tutte le informazioni legate a possibili coinvolgimenti sui fatti di cronaca legati all’inquinamento ambientale del territorio tarantino, sede dell’ormai noto stabilimento. In realtà ILVA è anche una delle più importanti e solide attività industriali italiane, e merita di essere tutelata. Specie, in questo periodo, dove ha voluto ribadire il proprio impegno per il presente e per il futuro, in particolare per ciò che concerne la realizzazione della copertura dei parchi minerari.Vediamo in dettaglio le parole dei vertici aziendali

L’ILVA di Taranto risponde alle polemiche di questi giorni facendo il punto della situazione: “Dall’inizio dell’amministrazione straordinaria a oggi, ILVA ha sempre ottemperato agli obblighi normativi con i Comuni di Taranto e Statte relativi ai contributi per le attività di pulizia e ristoro ambientale. L’azienda ha versato complessivamente al Comune di Taranto circa 600.000 euro e ha già predisposto il pagamento di ulteriori 170.000 euro, mentre al Comune di Statte ILVA ha versato complessivamente circa 95.000 euro e ha predisposto il pagamento di ulteriori 120.000 euro” recita il comunicato aziendale inviato all’ANSA.

Una precisazione che era davvero dovuta alle recenti polemiche sull’inquinamento di Taranto, del quale l’acciaieria più grande d’Europa è la principale accusata. In queste ore su giornali e social network sono state diffuse immagini della città pugliese completamente avvolta da nebbia e fumo, addirittura il governatore della Puglia, Michele Emiliano, ha pubblicato una foto di una bambina con la maschera antigas. Una foto provocatoria, non si tratta di una bimba di Taranto, ma tanto è bastato per scatenare l’indignazione generale e la pubblica gogna contro il Gruppo ILVA.

Con questa solida e netta presa di posizione, i vertici aziendali hanno voluto ribadire il loro impegno nel rispettare le norme vigenti e la nuova politica ambientale sottoscritta dalla stessa ILVA.
L’azienda ha anche rimarcato che: “Per quanto riguarda la realizzazione della copertura dei parchi minerari, durante l’Amministrazione Straordinaria sono stati completati tutti i lavori di caratterizzazione propedeutici alla realizzazione del progetto e sono state ottenute tutte le necessarie autorizzazioni tecnico-amministrative dagli enti locali coinvolti nel processo.

Il nuovo investitore, anche per ridurre i tempi di realizzazione dell’intervento, ha accettato di proseguire con il progetto messo a punto durante l’Amministrazione Straordinaria e si è impegnato a terminare i lavori nel rispetto dei tempi previsti dal nuovo piano ambientale”.
Tutto questo mentre il Gruppo ILVA è in trattativa con il governo per la delicata questione degli esuberi.

 

Stampi per lamiera di altissima qualità  e impianti speciali: su chi fare affidamento

Sono sempre più numerose le aziende che hanno bisogno di disporre di stampi per lamiera di altissima qualità, per poter garantire ai loro clienti dei pezzi finali diversi da tutti gli altri disponibili oggi sul mercato, sicuramente più resistenti, sicuramente più precisi, sicuramente capaci di un eccellente rapporto inoltre tra qualità e prezzo.

 

Non solo, sono sempre più numerose anche le aziende che puntano il tutto per tutto sui sistemi automatizzati, sistemi questi di produzione davvero molto complessi che offrono la massima efficienza possibile e performance sino a qualche tempo fa del tutto impensabili: grazie a questi sistemi infatti è possibile realizzare elevate quantità di prodotti in tempi davvero molto stretti, la soluzione perfetta insomma per tutte quelle aziende che hanno un elevato smercio e che vogliono riuscire a crescere ulteriormente. Grazie a sistemi di questa tipologia è anche possibile ovviamente personalizzare la produzione quanto più possibile, arrivando a diversificarsi da ogni altra azienda e riuscendo così a scovare un numero sempre maggiore di clienti.

 

Solitamente le aziende che hanno bisogno di stampi e sistemi di questa tipologia sono quelle che operano nel settore dell’automotive, della realizzazione di elettrodomestici, nel settore dell’illuminazione, del riscaldamento, della realizzazione di componenti per scaffalature, arredamento e meccanica generale, di dispositivi automatici per profilatrici e infine anche per la realizzazione di componenti per elettropompe.

 

Il problema ovviamente per tutte queste aziende è riuscire a scovare una realtà che consenta loro di ottenere macchinari davvero di prim’ordine. Di aziende che realizzano stampi per lamiera ce ne sono molte oggi in Italia, ma poche sono in grado di garantire tutte le caratteristiche di cui vi abbiamo sopra parlato, in modo particolare di garantire un’automazione della produzione davvero impeccabile e impianti che siano  in grado di durare a lungo nel tempo mantenendo del tutto intatte le loro performance. Tra le realtà che riescono in questa impresa in modo eccellente c’è Attrezzeria Veneta, che potete scoprire direttamente sul sito internet Attrezzeriaveneta.it.

 

Questa realtà è nata nell’ormai lontano 1988, una lunga esperienza che le ha permesso di comprendere appieno il settore, di scoprire quindi quali lacune era necessario riuscire a colmare e quali problemi era necessario riuscire a risolvere. Nel corso degli anni ha sviluppato un know how sempre più impeccabile ed è riuscita a dare vita a prodotti ed impianti di altissima qualità, soluzioni ottimali che sono in grado di soddisfare anche i clienti più esigenti.

 

Alle spalle di questa realtà lavora un team di professionisti, competenti, lungimiranti, capaci di comprendere le esigenze dei clienti e di trovare per loro le soluzioni migliori e più interessanti. Sì, perché grazie alle tecnologie di progettazione e costruzione di ultima generazione, è davvero possibile studiare e progettare delle soluzioni specifiche e personalizzate per ogni cliente, sempre ovviamente seguendo quelle che sono le normative europee vigenti. Ogni attrezzatura ovviamente viene collaudata direttamente in azienda e testata al fine di garantire al cliente un prodotto impeccabile, privo di qualsivoglia problema e sicuro al cento per cento.

 

Sul sito trovate tutte le informazioni di cui avete bisogno e potete anche ovviamente richiedere un preventivo gratuito e senza alcun tipo di impegno, semplicemente compilando l’apposito form.

Come scegliere un’impresa di pulizie per la casa

Ci si può rivolgere ad una ditta per le pulizie domestiche? La risposta è sì perché potrebbe rivelarsi più economico, più sicuro e più efficace. Si ritiene, a torto, che ricorrere ad un’impresa di pulizie per lo svolgimento delle faccende domestiche sia un’esagerazione e che le ditte stesse svolgono lavori principalmente per gli uffici, i condomini, gli studi professionali, i negozi. In realtà, contattare un’impresa di pulizie, come La Lucciola, permette di contrattare oltre alle abituali pulizie di casa anche le pulizie straordinarie periodiche come il lavaggio delle tende, l’igienizzazione di divani, materassi e tappeti, la manutenzione dei filtri dei grandi elettrodomestici (lavatrici, lavastoviglie, condizionatori). Inoltre, si può ricorrere ad un’impresa di pulizie per situazioni particolari come le pulizie post-ristrutturazione, o a seguito di trasloco e in tutte quelle situazioni in cui la famiglia – tra figli e lavoro – non è sempre in grado di svolgere tutte le attività necessarie per la pulizia e manutenzione degli ambienti domestici.

Ecco come scegliere un’impresa di pulizie per la casa

Per la scelta di un’impresa di pulizie per la casa occorre considerare una serie di aspetti a partire dalla tipologia: affidarsi a un franchising oppure alle aziende locali. La tipologia potrebbe essere correlata direttamente al budget. Le imprese serie hanno sempre un tariffario e il cliente può chiedere un preventivo specifico per ogni servizio richiesto.

Il rapporto qualità/prezzo è determinato dal fatto che un’impresa seria e competente ha i propri dipendenti regolarmente retribuiti e assicurati, non offre servizi a prezzi stracciati e soprattutto abbia una copertura assicurativa obbligatoria contro infortuni e furti. È importante chiedere una copia della polizza e verificare che sia attiva.

Un elemento importante per la valutazione è la periodicità del servizio: si può richiedere una frequenza giornaliera, settimanale, mensile o occasionale (per le grandi pulizie), in ogni caso dovrà essere specificato nel contratto sia la cadenza che la tipologia di servizi (molte imprese includono anche servizi di lavanderia e stireria). Il dipendente o i dipendenti che si alterneranno devono indossare il camice e il tesserino di riconoscimento e in caso di cambiamento, l’impresa deve essere immediatamente contattata per verifica. La reperibilità e la velocità di risposta di un’impresa di pulizie è, dunque, un altro elemento di valutazione.

È utile informarsi in giro o chiedere le referenze per sincerarsi della reputazione dell’impresa oppure richiedere una dimostrazione di prova per valutare la professionalità dei dipendenti, la qualità dei prodotti e le attrezzature impiegate. Relativamente ai prodotti impiegati e alle attrezzature è bene specificare se sono a spese della ditta o del cliente e, in ogni caso, specificare la necessità di impiegare determinati prodotti (ecologici o aggressivi) e dare indicazioni per la cura di mobili particolarmente pregiati. A questo proposito, è quindi opportuno fare attenzione a tutti gli aspetti contrattuali: modalità di pagamento, garanzie offerte, assicurazione e possibilità di recesso.

Cartomanzia al telefono, ecco le risposte alle più comuni domande

Tante sono però le domande che si affacciano alla mente di chi si avvicina per la prima volta alle carte:

  • Come nasce la cartomanzia?
  • Ci sono metodi di lettura delle carte migliori di altri?
  • Qual è il rapporto che le persone hanno oggi con la lettura delle carte?
  • Come ottenere un consulto cartomantico attendibile?
  • Quando rivolgersi alle carte?

In questo articolo daremo risposta a queste domande ricorrenti.

L'arte della cartomanzia nel passato.

La lettura delle carte non è altro che la lettura del futuro attraverso un codice simbolico.
In quest'ottica si può dire che la cartomanzia ha un'origine storica ultra-millenaria. Da sempre l'uomo ha cercato infatti di decifrare eventi simbolici per trarre predizioni future.
Gli antichi regnanti si affidavano a veggenti in grado di predire l'esito di una battaglia o di un'intera guerra grazie all'osservazione di fenomeni naturali come il volo degli uccelli o il comportamento di alcuni animali.
Ma se le sorti di un regnante erano così importanti per l'intero popolo, al punto da ritenere che gli eventi naturali avessero una connotazione predittiva, per le persone comuni c'era bisogno di strumenti più personalizzati per collegare eventi simbolici alla lettura del futuro.
Chiedere l'esito di una guerra era infatti una domanda di carattere generale mentre ogni persona era in cerca di risposte a domande molto più dettagliate per rispondere alle quali occorreva un codice simbolico altrettanto dettagliato e che potesse essere utilizzato in maniera personalizzata.
Le carte hanno rappresentato quel codice che ha permesso di dettagliare e personalizzare la massimo le predizioni, così, negli anni, i veggenti hanno imparato a collegare la combinazione delle carte a presente, passato e futuro del consultante.

Quali carte utilizzare per leggere il futuro.

La cartomanzia non è praticata da tutti allo stesso modo. La lettura dei tarocchi è senz'altro una delle metodiche più diffuse tra i cartomanti professionisti, ma non è l'unica. Ci sono cartomanti che preferiscono utilizzare altre tipologie di simboli.
Se il cartomante a cui ci si rivolge è un vero professionista il tipo di carte scelto è del tutto irrilevante dal punto di vista del consultante.
Ogni cartomante ha infatti un suo stile e un insieme di riti strettamente personali che gli permettono di entrare in sintonia con le carte e con il consultante.
La scelta di un metodo piuttosto che un altro è quindi a sua discrezione e può seguire logiche sensoriali che appartengono solo a lui. Se si ha fiducia del cartomante è bene essere aperti alle metodiche che lui preferisce. Se non ci si fida è meglio cambiare cartomante.

Chi si rivolge alle carte.

Questa domanda strappa sempre un sorriso ad ogni cartomante perché pochi dichiarano di rivolgersi alle carte ma tipicamente la giornata lavorativa di un cartomante è così piena da non lasciare il tempo neanche per un attimo di pausa.
Le persone che si rivolgono ai cartomanti sono veramente tante e appartengono ad ogni fascia di età, ad ogni livello di istruzione e a ogni regione d'Italia (e del mondo).
Le donne si rivolgono leggermente più spesso alle carte e tipicamente lo fanno per motivi sentimentali, mentre gli uomini sono più attenti agli aspetti economici e finanziari.
Proprio come accadeva per i regnanti, molti dirigenti, prima di lanciarsi nelle sfide economiche della loro azienda cercano di capire cosa gli riserva il futuro.
Naturalmente le domande che vengono poste a un cartomante sono di natura privata e questo porta chi si rivolge alle carte a non voler far sapere a nessuno che ha richiesto un consulto, ecco perché tanti usano le carte, ma ben pochi lo ammettono.

Come ottenere un consulto cartomantico attendibile.

Fino a pochi anni fa ottenere un consulto cartomantico non era semplice. Bisognava conoscere un cartomante o sapere come cercarlo, quindi era necessario prendere un appuntamento ed essere ricevuti.
Questo significava accontentarsi dei cartomanti di zona anche quando la loro capacità predittiva non era eccellente.
Oggi, con la cartomanzia telefonica, non è più così.
In pochi click è possibile accedere a siti dove sono indicati i migliori numeri telefonici a cui chiamare per poter avere la consulenza di cartomanti esperti.
I numeri a cui chiamare sono molti e alcuni cartomanti stanno lavorando per specializzarsi in alcuni settori specifici della lettura. In funzione del tipo di predizione che si desidera, si può quindi chiamare il cartomante con la relativa specializzazione.

Quando rivolgersi alle carte.

Dipende dalla situazione. Molte persone ormai iniziano la loro giornata chiedendo un consulto cartomantico. Prepararsi agli eventi quotidiani con una predizione, per molti, ha infatti un effetto rassicurante.
Altre persone sono più discontinue e chiamano settimanalmente o solo al manifestarsi di eventi problematici.
Per sentirsi sempre preparati agli eventi, un rapporto continuo con le carte, è di grande aiuto. In questo caso ci si rivolgerà ad una cartomanzia di tipo generico in grado di prevedere gli ordinari eventi della giornata.
Qualora ci fossero situazioni specifiche ci si può rivolgere ad un cartomante specializzato. Questo tipo di consulto si richiede al verificarsi di un caso particolare e sarà il cartomante stesso a dare indicazioni su quando sarà opportuno richiedere un nuovo consulto delle carte per valutare gli sviluppi della situazione.
 
Articolo offerto da: catomanzia-899.com

Che cos’è Giganti della Strada

Se si è in cerca di un magazine online che illustri le più emozionanti prove su strada camion, che annunci le ultime novità in mezzi di trasporti pesanti e che proponga approfondimenti dettagliati relativi ai veicoli commerciali, Giganti della Strada può essere il prodotto più interessante di cui si possa usufruire. Nato grazie all'esperienza di Emporio Rossi, il magazine vuole diventare un vademecum per tutti gli addetti ai lavori e non solo, catturando l'attenzione degli autotrasportatori e dei semplici appassionati che si incuriosiscono ogni volta che vedono un camion circolare in strada o in autostrada.

Su Giganti della Strada si possono trovare informazioni sempre aggiornate e interessanti, con una panoramica completa relativa alle ultime novità tecnologiche e alle più recenti proposte del mercato. Con un'attenzione particolare nei confronti della sicurezza in strada, il magazine presenta – tra l'altro – una sezione denominata Ricambi, che può essere considerata una specie di officina virtuale con ricambi di ogni genere: un punto di riferimento di grande valore per gli operatori del settore, così come la sezione Sicurezza, che è pensata per assecondare le esigenze di chi vuole mettersi alla guida e viaggiare nelle migliori condizioni possibili, dal punto di vista della salute e non solo.

Infine, da non perdere la sezione Eventi, con la descrizione di tutti gli appuntamenti nazionali e internazionali, e la sezione Normativa, che raccoglie le novità legislative di questo ambito: merita di essere consultata di frequente non solo dai camionisti, ma anche dalle imprese e dai professionisti del settore. Giganti della Strada vanta una grafica pulita e lineare, con in evidenza gli articoli più letti nel corso dell'ultima settimana e nel corso dell'ultimo mese: possono essere tutti commentati, così che si possa sviluppare una vera e propria community di lettori destinata a crescere e ad ampliarsi con il passare del tempo. 

Giganti della Strada è un magazine promosso da Emporio Rossi, leader italiano nella vendita di ricambi per camion e veicoli commerciali. 

I matrimoni più strani del mondo

Quella del matrimonio è una tappa fondamentale nella vita di due persone, che attraverso questo speciale vincolo coronano il loro sogno d’amore.

Il matrimonio prevede grandi preparativi  dove vanno prese in considerazione diverse cose come: la Chiesa dove celebrare il matrimonio,  la location per il pranzo e soprattutto quello che riguarda le donne, cioè l’abito da sposa a Roma come quelli che vendono da The Woman in White, esperti del settore.

Tipi di matrimoni speciali

Non tutti scelgono di celebrare il classico matrimonio, sono diversi infatti i modi di festeggiare il matrimonio e alcune persone scelgono tipi di nozze fuori dalle righe.

Matrimoni sott’acqua

Sono molte le coppie che scelgono di celebrare un particolare matrimonio sott’acqua, anche se solitamente chi sceglie questo particolare sono dei subacquei professionisti, visto che ci sono notevoli pericoli.

Il matrimonio sott’acqua  regala delle grandi emozioni  e uno spettacolare scenario  agli sposi, che possono ammirare il fascino del fondale marino e giurarsi amore eterno.

Matrimonio a Las Vegas

Il classico matrimonio Americano che abbiamo più volte visto al cinema, quello d’impeto che  viene celebrato nella città americana di Las Vegas.

A Las Vegas si possono celebrare i matrimoni nelle tante cappelle della città e presenti all’interno dei casino ed inoltre abbiamo la particolare cerimonia del “drive thru” dove il matrimonio viene celebrato all’interno della macchina per poi partire subito verso il viaggio di nozze.

Il particolare del matrimonio a Las Vegas, che può essere anche annullato visto che molte volte si assiste a matrimonio d’impeto.

Matrimonio in bike

Per gli amanti della bicicletta c’è anche la possibilità di potersi sposare sulle loro biciclette, mentre passeggiano per strada.

La particolarità del matrimonio in bicicletta è che anche gli invitati sono costretti  a pedalare,quindi se siete invitati a questo tipo di matrimonio cercate di arrivare allenati.

Matrimonio nel centro commerciale

Una pratica degli Stati Uniti e del Canada  è quella di fare dei matrimoni all’interno dei grandi centri commerciali.

Sono molte le persone che scelgono di  celebrare il loro matrimonio all’interno delle grandi hall del centro commerciale, scegliendo un matrimonio di puro stampo consumista.

Per quello che riguarda il nostro paese ancora non ci sono notizie di matrimoni all’interno dei grandi centri commerciali.

Matrimoni  a tema fumetti

Per gli amanti dei fumetti quello del matrimonio a tema è un vero e proprio rito, che solitamente viene tenuto all’interno del Comicon, la più grande fiera di fumetti e videogiochi del mondo.

Tra i matrimoni a tema fumetti quelli che vanno per la maggiore vedono come tema Batman, con lo sposo vestito da uomo pipistrello, vanno molto di moda anche Star Wars e Star Trek.

Biglietto da visita: gli errori (più diffusi) da evitare

Un biglietto da visita è, prima di ogni altra cosa, un’estensione del professionista o dell’azienda che rappresenta. Per tale ragione, è fondamentale che la sua ideazione e il suo successivo sviluppo siano gestiti nel modo più pensato, senza lasciare nulla al caso e concentrandosi su ogni dettaglio. Dalla realizzazione alla stampa biglietti da visita, esistono infiniti modi di commettere un errore. Ecco un elenco di quelli più comuni e che dovresti evitare di commettere.

Selezionare un font inadatto

Dire che il font scelto per la propria business card sia inadatto può voler dire una serie di cose diverse. Il carattere risultare essere troppo piccolo, rendendosi complicato alla lettura e, dunque, inefficace; oppure può apparire cromaticamente troppo simile allo sfondo, generando lo stesso tipo di disagio nel lettore. Oppure, ancora, può risultare adeguato per grandezza e colore ma eccessivamente stilizzato e, dunque, non immediato nella sua comprensione. Infine, può capitare che semplicemente la scelta del carattere sia sbagliata da un punto di vista formale, ad esempio adottando uno stile troppo classico per attività di massa o, all’opposto, troppo semplice per prodotti di tenore elevato.

Scegliere carta lucida o plastificata

Occhio a non trascurare mai l’aspetto pratico. Un biglietto da visita è una risorsa concreta, con una funzione specifica. Una caratteristica della card è che essa deve essere stampata su un formato di carta su cui sia possibile scrivere. Può capitare che tu cambi numero di telefono o sede operativa e che il cliente (o potenziale tale) voglia annotare i nuovi dati sul tuo biglietto. Niente di più funzionale, carta permettendo…

Adottare una vision incoerente col brand

Il biglietto da visita è un simbolo dell’azienda che rappresenta e, in quanto tale, deve saper incarnare i valori del brand, in coerenza con il business e il target di riferimento. La corrispondenza tra visione di brand e immagine coordinata, in tutte le sue concretizzazione, è un elemento fondamentale nella costruzione di un’identità di marchio forte e incisiva.

Gestire male le informazioni

Ricorda di inserire tutte le informazioni che possano essere ritenute utili. Oggigiorno, i social network rappresentano una molla decisiva e occorre concedergli il giusto spazio, ricordando di inserirli nella business card. Ricorda di inserire anche l’indirizzo del sito web e la e-mail, il logo aziendale e, se già predisposto, il pay-off (e se non lo è, si consiglia di elaborarne uno che funzioni).

Lasciare il retro bianco

Solitamente, i biglietti da visita si sviluppano su uno spazio di 9 x 5 cm. Poco, certo, ma sufficiente, a patto che venga sfruttato al meglio. Il retro del cartoncino è una risorsa e, in quanto tale, deve essere sfruttata per veicolare informazioni aggiuntive utili (evita qualunque informazioni superflua!).

Ecco perchè bisogna investire sull’impermeabilizzazione

Dobbiamo farcene una ragione, a lungo andare, la nostra abitazione andrà incontro a molteplici problematiche, alcune delle quali sono per lo più dovute al clima ed agenti atmosferici che riescono a logorare punti strategici di ogni costruzione.

 

Cosa fare per impermeabilizzare il terrazzo?

 

Il nostro consiglio è quello di investire su di un valido intervento di impermeabilizzazione terrazzo, semplicemente perchè a lungo andare, le piogge e l'acqua in generale vanno ad usurare e non poco la struttura vera e propria. L'acqua riesce a penetrare internamente e sarà proprio da quel momento che compariranno i primi problemi, contro i quali bisognerà intervenire in tempi brevissimi.

 

L'impermeabilizzazione terrazzo diviene importante in numerosi frangenti, basti pensare ad esempio a tutte quelle strutture scoperte, così come a facciate di edifici che sono esposte direttamente a pioggia ed agenti atmosferici vari; una condizione che darà vita ad infiltrazioni con usura progressiva delle parti interessate.

 

Non è certo difficile notare i segni degli agenti atmosferici, così come anche delle infiltrazioni vere e proprie, basti osservare se vi è una reale presenza di rigonfiamenti, così come anche di distacchi dell'intonaco ed ossidazione di parti metalliche, condizioni che vi costringeranno ad intervenire, magari scegliendo una ditta specializzata che in questo campo sarà in grado di offrirvi risultati ottimali, consentendovi anche di risparmiare qualcosina, in base al budget che vi siete prefissati.

 

Per l’impermeabilizzazione balcone piastrellato, ecco una soluzione!

 

Sappiamo fin troppo bene quanto sia importante puntare su interventi che possano fare la differenza se si parla di una comune abitazione, ed a tal proposito va sottolineato quanto conti qualunque intervento di impermeabilizzazione balcone.

 

Prendiamo l'esempio di un balcone piastrellato, sul quale dovremo pur sempre metterci mano, al fine di proteggerlo al meglio; in tale frangente si possono utilizzare tantissimi prodotti, ma consigliamo ad esempio di puntare sin da subito sul cosiddetto impermeabilizzante liquido trasparente, meglio se dotato di spiccate proprietà antipioggia.

 

E' una scelta giusta, soprattutto se il vostro obiettivo sarà quello di puntare su di un'impermeabilizzazione balcone piastrellato in ceramica, ma anche in altri casi, dunque tenetelo ben a mente.

 

Prima di partire, però, sarà opportuno pulire tutta la superficie da trattare, per poi, subito dopo, procedere con l'applicazione dell'impermeabilizzante liquido, magari utilizzando un pennello che ci aiuterà a stendere il prodotto nel modo giusto. Effettuate almeno due passate di prodotto, con intervalli di 4 ore, in questo modo avrete raggiunto finalmente un risultato ottimale.

 

L'impermeabilizzazione balcone piastrellato, però, è un'operazione che solitamente viene gestita da team specializzati, da ditte che da anni si occupano di offrire il meglio che si possa desiderare, puntando su materiali specifici, ma soprattutto potendo contare su tecniche già testate in precedenza, che avranno come unico obiettivo quello di portare a termine il lavoro nel migliore dei modi.

 

Al giorno d'oggi, se parliamo di impermeabilizzazione balcone piastrellato, sono tante le realtà che possono offrirci un grande aiuto, motivo per cui, consigliamo di attrezzarvi in netto anticipo, richiedendo magari un preventivo online da quelle realtà che si trovano per lo più nella vostra zona, oppure che operano in tutta la regione; il preventivo è del tutto gratuito e vi permetterà di avere un contatto diretto con veri professionisti del settore, così come anche di concordare un appuntamento e di conoscere in netto anticipo quali saranno i materiali utilizzati ed il prezzo a lavoro finito.

Quando serve apparire più giovane

Sei stata invitata a una festa 18 anni a Roma e una delle tue preoccupazioni maggiori è: “cavoli, ma sto davvero invecchiando! Mi chiameranno tutti signora!

Partiamo dal presupposto che, se hai l’abitudine di seguire un’ottima skin care routine quotidiana, non dovresti avere di questi problemi. Infatti, questa è una sanissima abitudine, soprattutto per le pelli più mature che hanno bisogno di una maggiore idratazione e di attenzioni.

 

Quindi, partiamo già avvantaggiate. Ma, skin care routine a parte, esistono altri accorgimenti da adottare per sembrare più giovani. Innanzitutto, dopo aver lavato il viso sarebbe bene non strofinare troppo la pelle con l’asciugamano ma preferire invece tamponarlo con un morbido panno in microfibra per prevenire l’invecchiamento e l’irritazione della pelle.

Un alleato contro l’invecchiamento cutaneo e la formazione delle rughe è, poi, il sonno. È importante infatti cercare di dormire almeno 8 ore per notte: un’ottima e sana dormita consente alla pelle di rigenerarsi e di evitare le tipiche borse sotto gli occhi, occhiaie o gonfiori. Non solo, anche la posizione è importante perché per prevenire le rughe sarebbe buona abitudine dormire a pancia in su, in modo tale da non appoggiare direttamente la pelle del viso sul cuscino per evitare di tenerla troppo premuta contro il cuscino.

 

Struccarsi ogni sera prima di andare a dormire è di fondamentale importanza perché dormire o, anche, fare attività sportiva con il trucco addosso è davvero deleterio per la nostra pelle e provoca un precoce invecchiamento cutaneo; così come l’utilizzo di una crema con un fattore di protezione 15, può aiutarci a evitare la formazione di rughe e altri segni del tempo.

E, buone notizie! Anche il cibo può aiutarci nell’impresa. Le carote, ad esempio, sono ricche di carotenoidi, dei protettori naturali della pelle contro lo stress, i radicali liberi e gli agenti atmosferici esterni, prevenendo quindi le rughe. Da affiancare all’alimentazione è anche l’attività fisica che, se svolta almeno tre volte a settimana, ci aiuta a prevenire l’invecchiamento e a mantenere la nostra pelle più tonica, soda e compatta, quindi più giovane.

 

Sarebbe anche opportuno evitare di fumare, in quanto il fumo è uno dei peggiori nemici della nostra salute e della nostra pelle perché rende le labbra molto sottili, rende la pelle spenta e rugosa, disidratandola.

Infine, una corretta idratazione, oltre a mantenere sano il nostro organismo, mantiene la nostra pelle più giovane e bella più a lungo.

Origami: le decorazioni che giungono dall’Oriente

Gli origami sono delle creazioni così originali adatte a decorare ogni occasione. L’arte di piegare più e più volte un foglio seguendo determinati schemi geometrici dalla Cina è approdata in Italia, raccogliendo non pochi apprezzamenti su originalità, creatività e decorazioni; fare gli origami, infatti, permette di realizzare persone, oggetti, animali e fiori di carta.

Questa tradizione è nata in Giappone e in Cina, dove è elemento caratterizzante della cultura del popolo, ma gli origami riguardano anche il Vietnam (gli origami di pesci che vengono usati per la festa dell’ultimo dell’anno) e le Hawaii (le ghirlande di fiori e frutti tradizionali); l’abilità di piegare la carta ha raggiunto anche gli arabi e l’occidente.

Alcuni trovano le origini della tecnica degli origami nell’epoca Muromachi, tra il 1392 e il 1573, ricordando quando durante specifiche cerimonie venivano donati dei particolari molluschi, all’interno di astucci di carta, ai samurai per simboleggiare l’immortalità. Questi astucci erano inizialmente piegati in modo semplice, ma con il passare del tempo erano sempre più elaborati fino a diventare dei veri e propri doni unici e speciali.

Quando vogliamo fare un origami, generalmente si comincia da un foglio quadrato di un unico colore o con facce di diverso colore. Non basta piegare la carta per fare degli origami, ma esistono dei veri e propri principi che regolano tecnica moderna. Primo tra tutti ci sono i principi shintoisti del ciclo vitale rappresentato nella forma della carta, le sue piegature, la sua fragilità e la complessità del lavoro. Gli origami giapponesi, infatti, nascono proprio dalla religione shintoista.

Oggi gli origami hanno perso una connotazione tutta diversa; sono un vero e proprio passatempo, oggetto di laboratori di creatività e suggerimenti di decorazioni. Spesso, infatti, gli origami sono utilizzati per arredare stanze, tavole e sale feste Roma.

Quindi, per fare degli origami per addobbare la nostra sala delle feste abbiamo solo ed esclusivamente bisogno di carta, che sia bianca o colorata da fotocopie, da legatoria, con fantasie floreali, carta metallizzata, carta velina o carte speciali realizzate a mano. Poi, dopo aver scelto l’origami da fare, bisogna armarsi di pazienza. Ci sono quelli facili da fare anche con i bimbi attraverso il supporto di illustrazioni o videotutorial per aiutare nella realizzazione oppure quelli più impegnativi. Attualmente gli origami sono diventati un vero e proprio business tanto che esistono esperti capaci di progettare sculture di carta e scenografie con gli origami, tanto da esplorare le più originali forme d’arte.