Come scegliere i mobili bagno per renderla una stanza accogliente e rilassante?

{CAPTION}

 

Le idee più esclusive per allestire un bagno e farne un luogo estremamente accogliente sono varie e dobbiamo tenere
conto che si sono evolute nel corso degli anni, trasformando questa stanza in una vera oasi di benessere.
Infatti, il bagno di ultima generazione si ispira alle spa dei centri benessere ed è dotato di vasche idromassaggio sospese o incassate nel pavimento, cabine doccia professionali con soffioni che riflettono luci particolari e cromoterapia.
Anche i mobili bagno rispecchiano queste caratteristiche e si adattano ad uno stile assolutamente moderno, funzionale e ultra comodo. Sia gli arredi che i sanitari hanno design essenziale e anche la rubinetteria e i mobili di appoggio hanno linee minimal e pulite.

Gli arredi più all’avanguardia e che sono al momento quelli più di tendenza sono quindi lineari e in perfetta armonia con gli accessori bagno, ed entrambi si distinguono spesso per qualche dettaglio decorativo anche se prevalgono stile e funzionalità. Anche i mobili bagno sospesi sono in forte tendenza e in commercio si trovano modelli di ogni genere, forma e dimensione,
studiati apposta per essere collocati e adattati in e qualsiasi ambiente.
L’assortimento comprende anche mobili creati apposta per arredare bagni di piccole dimensioni dove il bisogno primario è quello di sfruttare ogni spazio disponibile. I mobili bagno devono comunque essere realizzati con materiali di qualità e devono poter offrire la possibilità di creare un rifugio dotato di ogni comfort senza rinunciare alle tendenze moda.

Tantissime sono le aziende del settore che progettano soluzioni d’arredo per il bagno coniugando estetica e funzionalità e proponendo al cliente soluzioni innovative e di moda, assecondando gusti e necessità dei consumatori.
Tra i marchi made in Italy di accessori per la stanza del bagno molto apprezzati vi sono Colombo Design, che produce mobili di
alta qualità e duraturi nel tempo; Kho-I-Noor, che propone soluzioni di arredo per il bagno dalle linee eleganti ed esclusive; Carlo Iotti, che affascina con le sue collezioni d’arredo dalle linee eleganti e dal gusto contemporaneo.
Il colore dei mobili maggiormente apprezzato nelle linee minimal è di solito il bianco, che illumina e valorizza le forme, dando
anche un senso di profondità e spazio. Importante è la scelta dei materiali da inserire nella stanza da bagno: qualità e tonalità sono due aspetti fondamentali per creare un ambiente armonioso e che rifletta lo stile desiderato.

Le soluzioni moderne offrono comunque una vasta gamma di mobili da inserire nel bagno, con dimensioni e forme di ogni
tipo, soddisfacendo qualsiasi necessità. Inoltre, è anche possibile adattare più colori all’interno del bagno creando dei richiami con i sanitari e gli accessori, valorizzando l’ambiente con dettagli importanti che non passano inosservati.
Scegliere i mobili giusti, i sanitari e gli accessori è quindi un fattore indispensabile per creare la stanza da bagno quasi
come un piccolo centro benessere e realizzare un vero capolavoro in cui rilassarsi e godere dei comfort è un piacere assoluto.

 

Rinnovare il design e risparmiare sulla bolletta in 5 mosse

Con l’arrivo della primavera, la voglia di mettere mano alla casa è sempre molto forte. Un cambio nei colori, nell’arredamento e, perché no, nella gestione degli impianti, unendo così lavori di design a lavori di ristrutturazione in un unico piano strategico.

Le peculiarità di un piano unico di lavori sono il creare meno disagio possibile a chi abita la casa e a eventuali vicini, ridurre i tempi di inagibilità dell’appartamento e risparmiare qualche euro. Infatti, oltre ad evitare che si aprano diversi piccoli cantieri durante l’anno, si possono inserire tutte le opere in un progetto unico per cui chiedere agevolazioni fiscali e prestiti personali.

Questi ultimi sono erogati da molti istituti di credito per finalità di ristrutturazione e possono essere confrontati su portali di comparazione, come SosTariffe.it che dedica una sezione esclusivamente ai Prestiti Personali (che può essere consultata qui).

Le agevolazioni fiscali per l’anno 2016, previste dalla Legge di Stabilità, consistono in detrazioni Irpef pari al 65% per lavori di ristrutturazione al fine di ottenere un maggior risparmio energetico e del 50% per tutte le altre opere di rifacimento abitativo.

Se avete quindi in mente di rinnovare colori e design della vostra casa, vi consigliamo anche di includere questi 5 lavori per ottimizzare il consumo energetico.

1. Isolamento interno ed esterno delle pareti
Cappotti esterni e pitture con polimeri speciali all’interno preservano la casa da infiltrazioni, umidità e da sbalzi di temperatura, lasciando i locali freschi d’estate e caldi d’inverno. Non tutte le tecniche sono adatte ad una specifica abitazione. Si consiglia, per tanto, di rivolgersi a professionisti e di richiedere più preventivi.

2. Cambio degli infissi
Finestre e porte di ultima generazione fanno la differenza sia sul piano termico, sia su quello acustico. Mentre i vecchi infissi lasciano passare gli spifferi, rendendo inutili i precedenti lavori di isolamento delle pareti, una finestra con telaio e vetri di ultima generazione isola dal calore prodotto dalla luce solare e attenua i rumori provenienti dall’esterno.

3. Piantumazione
Piantare alberi è la soluzione più green e chic per ottenere una barriera naturale contro gli sbalzi di temperatura. La casa resta protetta e il vostro giardino acquista bellezza.

4. Luci a LED
Rivolgetevi ai migliori light designer per progettare un impianto luci di tendenza, differenziato per ogni stanza e ogni uso degli ambienti e che ospiti luci a LED, in grado di ridurre le spese in bolletta per l’energia elettrica.

5. Elettrodomestici in classe A+
All’inizio la spesa potrebbe sembrare eccessiva, ma in un anno avrete già ammortizzato gli euro spesi in più. Con la vasta scelta oggi disponibile, si può arredare la propria casa con elettrodomestici dal design accattivante e ad alto risparmio energetico, basta scegliere quelli in classe energetica A+ o superiore.

Tendenze di casa con scale interne: le novità per la primavera

Ristrutturare case con scale interne in primavera: consigli e idee di tendenza dalle migliori aziende del settore.

 

L’arrivo della primavera è, certamente, l’occasione migliore per chiunque desideri ristrutturare la casa o, semplicemente, rinnovare gli ambienti. Le tendenze di questa primavera/estate 2016 sono, infatti, semplici ma davvero di forte impatto: tinte, design e idee si inseriscono all’interno di un panorama avanguardistico che, denso di cambiamenti, prelude tendenze che riguardano l’interior design e il fashion in generale.

 

Scale interne: Fontanot presenta Clip!

 

Nella progettazione e nella realizzazione di scale interne, senza dubbio Fontanot costituisce all’interno del panorama italiano un punto di riferimento indiscusso: l’azienda, leader nel settore, propone per questa primavera/estate Clip: una scala a chiocciola innovativa che, realizzata in acciaio, può essere verniciata a secco in blu, in arancio, in viola, in verde o semplicemente in bianco.

 

Uno dei punti di forza di questa scala è, sicuramente, il sistema di montaggio che, essendo a morsa, garantisce in fase di posa più comodità. Il manicotto, infatti, è fissato direttamente al palo e, per tale ragione, non è necessario inserire alcun tipo di distanziatori.

 

Clip non è semplicemente una scala ma molto di più: essa è un vero e proprio elemento di arredo che, nelle varie tonalità proposte, conferisce all’ambiente un aspetto moderno, giovanile e completamente fuori dagli schemi. Adatta a spazi grandi ma anche agli ambienti più piccini, Clip è, tra tutte le scale interne proposte dall’azienda, la più adatta per questa stagione in cui il colore e la luce sono elementi di prioritaria importanza.

scale interne

Franco Albini e Franca Helg presentano Primavera!

 

Per quanto concerne le sedute, invece, Franco Albini e Franca Helg prediligono le linee curve e gli intrecci morbidi. Primavera è, infatti, il nome della poltrona proposta dai i due designer storici. Essa unisce l’eleganza delle forme alla comodità degli intrecci di giunco. Ubicata indistintamente in spazi esterni o interni, rende ogni luogo perfetto per il relax. Primavera, proprio come Clip – la scala a chiocciola proposta da Fontanot -, possiede un’aura fresca e gioviale, senza rinunciare al gusto raffinatissimo.

 

Arredare casa con questi elementi, vi consentirà di dare un’aria più fresca agli spazi che, tuttavia, acquisiranno un aspetto sempre attuale: affidarsi agli esperti del settore garantisce, infatti, la possibilità di fare investimenti mirati e vincenti che, anche nel corso del tempo, resteranno sempre attuali.

 

La top ten delle più belle borse firmate di sempre

Shopping bag, clutch e pochette da sera, handbag, tracolle o bauletti: le borse, croce e delizia di tutte le donne!
Ne esistono veramente tanti modelli, ma ce ne sono alcuni che sono diventati delle icone di stile intramontabile: le it-bag, le borse firmate delle più importanti griffe desiderate da tutte le donne.
Vediamo le 10 borse firmate che sono entrate nella storia della moda.

1. La Muse di Yves Saint Laurent
Forma a bauletto declinata in tantissime versioni di pellami e lavorazioni. Disegnata nel 2006 e portata alla ribalta da Kate Moss è diventata in pochissimo tempo uno dei must delle it-bag.

2. La Falabella di Stella McCartney
Squadrata con catena che insegue e disegna motivi di grande impatto. Versioni per tutti i gusti: pelle eco, frange, tessuti stampati, metelassé. Assolutamente imperdibile!

3. La Bagonghi Di Roberta di Camerino
Handbag dal sapore vintage in velluto bicolore. Indossata nel 1959 dalla Principessa Grace di Monaco diventa subito un must have per tutte le donne che sanno cos’è la femminilità. Deliziosa!

4. La New Bamboo di Gucci
Rilettura in chiave contemporanea di una delle it-bag più leggendarie della grande casa di moda italiana: la Bamboo Bag che vide la luce nel 1947. Una handbag chic che ha nei manici in bamboo il suo tratto distintivo. Icona fashion!

5. La Paddington di Chloé
Eccentrica, stravagante e dal design aggressivo, questa handbag è ricercata da ogni fashion victim che si rispetti. Lucchetto con logo che ha funzione di chiusura. Innovativa e sempre contemporanea!

6. La Alexa di Mulberry
Disegnata nel 2010 e dedicata alla modella Alexa Chung è diventata in fretta una delle borse firmate più ricercate dalle fashioniste. Tracolla e forma di cartella sportiva per tutte le giovani che non rinunciano alla moda.

7. La I’m not a plastic bag di Anya Hindmarch
Una shopping bag di tela che rappresenta una sintesi di innovazione e modernità. Inizialmente acquistabile a 5 sterline è diventata in poco tempo ricercatissima ed introvabile. Eleganza ecosostenibile!

8. La Saddle di Christian Dior
Borsa iconica della Maison Dior a forma di sella di cavallo. Nel 2006 viene prodotta in 12 linee in edizione limitata. Un must have obbligatorio per chi ama le borse firmate.

9. La Knot di Bottega Veneta
Una delle clutch più iconiche che siano mai state create. Il nodo della chiusura dà il nome a questo capolavoro di eleganza che esalta la femminilità della donna contemporanea. Unica!

10. La Baguette di Fendi
Simpatica e indiscutibilmente chic questa piccola tracolla che si infila sotto il braccio. Più di 1000 modelli, uno più bello e stravagnate dell’altro, per una delle borse firmate più famose di tutti i tempi.

Come arredare la propria cucina

Oggi abbiamo intervistato per ProntoPro un esperto nell’ambito dell’arredamento e delle cucine componibili, il geometra Callegari, il quale sarà in grado di illuminarci sugli sviluppi più recenti del settore. Il mercato è senza dubbio in continuo mutamento: tuttavia, la qualità del made in Italy continua a fare la differenza, garantendo standard molto elevati.

 

Che cosa sono le cucine componibili?

Il mercato dell’arredamento è stato protagonista in questi ultimi anni di una rivoluzione totale. Abbiamo assistito ad una transizione dalla produzione di massa del periodo pre-crisi alla riscoperta delle tradizionali lavorazioni artigianali, che rendono le cucine uniche e durature nel tempo. D’altronde, noi italiani amiamo la qualità e il design e per questo motivo la crisi ci ha fatto riscoprire questi plus. Le cucine componibili, in buona sostanza, prendono il nome dalla semplice parola “comporre”: si tratta perciò di composizioni d’arredo formate da blocchi pre-assemblati di varie misure e dotati di varie finiture.

 

Qual è il brand più all’avanguardia nel mondo delle cucine?

Riteniamo che il miglior marchio attualmente disponibile sul mercato sia la Binova, appartenente alla fascia di consumo medio-alta. La Binova è stata premiata più volte a livello mondiale, poiché coniuga la matericità delle finiture, la pregevolezza dei materiali e il giusto prezzo di vendita. Inoltre, è nata in tempi recenti la sorellina Binova più “smart”, Urban BVA, la quale ha fatto del motto “less is more” la sua filosofia dominante. Questa linea offre minori possibilità di personalizzazione a prezzi decisamente più ridotti.

come arredare la propria cucina

Quali stili prevedi saranno ricorrenti per la progettazione delle cucine nel 2016?

Vorrei fare una piccola premessa: saper indirizzare il cliente e capirne le esigenze funzionali e di spesa è uno dei lavori più difficili per il progettista. Questa capacità si acquisisce solo con molti anni di esperienza sul campo. Fortunatamente nel mercato italiano esistono diverse aziende valide. Non è affatto facile indicare uno o più marchi adatti alle proprie necessità tra la miriade di opportunità accattivanti targate made in Italy. Non si possono seguire delle regole, dare dei consigli o stabilire dei criteri precisi perché nessuna cucina è uguale ad un’altra così come differiscono le esigenze del cliente. L’unico suggerimento indispensabile è ricordarsi che una cucina, molto spesso, è per sempre. Bisogna perciò effettuare la scelta con estrema attenzione.

Quali errori commettono più spesso i clienti quando progettano o ideano la loro cucina?

 Un errore frequente è quello di associare cucina di qualità e dal design elegante ad un prezzo molto elevato. Non c’è errore più grave! Una cucina, infatti, è composta da decine e decine di pezzi, materiali, finiture ed elettrodomestici. Scegliere esclusivamente il top della gamma comporta un prezzo finale decisamente alto: il giusto mix, invece, consente di avere un rapporto tra qualità e prezzo ottimale

La produzione italiana di cucine è ancora in grado di offrire il top sul mercato internazionale. Tuttavia, come ci ha suggerito il nostro esperto, è bene ricordare che una cucina di qualità è duratura, confortevole e capace di soddisfare tutti i nostri bisogni. A tal proposito è necessario scegliere con cura i prodotti da acquistare, cercando sempre di mantenere un buon rapporto qualità/prezzo.

Casacasette.it, per le case prefabbricate in legno

Il regalo giusto per questo magico e scintillante Natale lo trovate su Casette.it, il sito perfetto per chi è alla ricerca di case prefabbricate in legno. Quindi, se desiderate fare a voi stessi o ad altri un regalo singolare ma funzionale e soprattutto utile, non potete esitare! Possedete una villa con giardino o avete la necessità di trovare un posto per riparare dalle intemperie dell’inverno e dall’umidità estiva le vostre biciclette, gli attrezzi da lavoro e gli scooter? Valutate questa possibilità: una soluzione comoda e sicura che va ponderata con attenzione.

  • Casacasette, il sito che vi aiuta con le case prefabbricate in legno

Un’ottima opzione potrebbe essere quella di rivolgersi a uno dei tanti esperti e scegliere un negozio affidabile. Il posto giusto può essere Casacasette.it, un’azienda leader nella vendita di garage, box auto, casette, bungalow e prefabbricati in genere. Essa ha la sua sede operativa a Verona ma esporta tutti i suoi prodotti in ogni zona di Europa per poi distribuirli direttamente al consumatore senza costi aggiuntivi.

In questo modo sono garantite sicurezza, attenzione ambientale, qualità, risparmio e garanzia. I prezzi, infatti, sono molto competitivi sul mercato e si può, senza dubbio, risparmiare anche il 50% per ricevere merce di qualità. Vedere le foto online può essere un primo passo da fare: esse sono completamente fedeli alla realtà e non assolutamente modificate con programmi di fotoritocco. Le tempistiche di consegna sono velocissime e i metodi di pagamento disparati. Inoltre, la merce è sempre disponibile per cui se vi innamorate della casetta dei sogni, non rischiate di rimanere delusi.

Dopo la vendita, ciascun cliente può godere in ogni momento di assistenza sia durante la fase di consegna, sia durante la fase di montaggio. I prodotti di Casacasette.it sono impareggiabili soprattutto perché godono del sistema “blockhouse” che offre l medesima qualità delle strutture in muratura e resiste al trascorrere del tempo.

Quindi, se questa estate avete fatto un piccolo investimento, acquistando una villetta o se possedete già una casetta con giardino e siete alla ricerca di un piccolo prefabbricato in legno che possa adattarsi alle esigenze dei vostri bambini, del giardiniere o alle vostre, pensate a questa soluzione e visitate il sito. Siamo certi che non resterete delusi e non vedrete l’ora di toccare con mano la qualità e la bellezza di questi prodotti. Pioggia, umidità, grandine e sole non saranno più un problema: si dice che la casa sia il posto più importante e, se è vero, dobbiamo prendercene cura al meglio!

 

 

Mobili bagno

Il bagno è una delle stanze più importanti della casa. E’ in questo ambiente, infatti, che ogni persona si ritaglia un momento da dedicare unicamente a se stesso, alla cura del proprio corpo, al relax di mente e fisico.
Dimensione Bagno da sempre mette a disposizione la sua esperienza per rendere questa zona dell’abitazione una vera oasi di benessere.
Mobili bagno: l’importanza del giusto arredamento
I mobili bagno, gli accessori e i sanitari proposti da Dimensione Bagno sono appositamente selezionati per rendere davvero perfetta questa stanza. Scegliere con cura l’arredamento, infatti, è il primo passo per personalizzare e rendere funzionale ed esteticamente piacevole quest’area della casa.
Nell’ampio showrom di 700 metri quadri situato in via Einaudi 34, a Pessano con Bornago, è disponibile un’ampia scelta di articoli di grandi marchi, selezionati dallo staff per offrire ai propri clienti solamente il meglio del mercato.
L’offerta comprende stili d’arredamento ricchi di particolari e ispirati a epoche vintage e lontane, soluzioni essenziali dal design minimalista e mobili più variopinti, con dettagli a contrasto di grande impatto visivo.
Ogni gusto sarà soddisfatto, anche il più esigente.
Leader nella progettazione, standard di qualità elevati
Non ci sono dubbi che il bagno è la camera più personale della casa ed è per questo che diventa indispensabile progettarla con cura, affinché possa offrire tutta la tranquillità e la comodità che ognuno desidera da questa stanza.
Le soluzioni Dimensione Bagno vengono studiate su misura, tenendo conto delle esigenze individuali e degli spazi a disposizione.
L’esperienza pluriennale dello staff e la competenza acquisita grazie al continuo aggiornamento sui trend del momento e sulle migliori tecnologie internazionali, saranno l’alleato perfetto per rendere davvero unico il bagno.
Non solo, quindi, uno spazio in cui dedicarsi alla propria routine di bellezza, pulizia e cura quotidiana, ma una vera e propria esperienza di rilassamento fisico e mentale.
E per rendere tutto davvero speciale, sono a disposizione innovativi sistemi orientati all’eco-risparmio e accessori che permettono il dosaggio dell’acqua evitando inutili perdite e sprechi.
La qualità dei materiali, l’alta tecnologia e la piacevolezza estetica degli stili del mobilio sono a disposizione di tutti coloro che intendono rinnovare o allestire ex-novo il proprio bagno.
Toccare con mano l’elevato standard qualitativo e appurare la cortesia a la professionalità del personale è possibile: è sufficiente visitare lo showroom di persona per
trovare cortesia, scelta e modernità.

Gli stili di arredamento orientale di maggior tendenza

L’arredamento giapponese, il Feng Shui e l’arredamento arabo derivano tutti dalla cultura e da diverse filosofie orientali. Scopriamone le caratteristiche.

 

Lo stile orientale mescola sapientemente differenti tradizioni e filosofie che, anche nel lontano Oriente, si sono riflesse nel corso del tempo nel campo dell’arredamento, diventando spesso un’arte ricercata e raffinata.

Scegliere di arredare il proprio appartamento sulla base dello stile, dei colori e delle tendenze orientali aiuta a personalizzare gli ambienti e a renderli più originali.

Lo stile orientale comprende un’ampia varietà di filosofie e soluzioni decorative, che potremmo dividere in tre grandi gruppi.

 

Arredamento giapponese.

 

arredamento giapponese

 

Ciò che il mondo occidentale ama particolarmente di questo stile sono soprattutto la pulizia, il rigore delle sue forme e il suo minimalismo moderno. Lo stile di arredamento giapponese assorbe dalla filosofia zen la volontà di creare uno spazio all’insegna della libertà e dell’ampiezza visiva.

 

  1. Minimalismo

La prima regola da seguire, per ricreare una perfetta ambientazione in stile minimal giapponese, è quella di evitare il sovraffollamento di mobili e complementi, e anche gli accessori, come suppellettili e piccoli elementi di decoro, devono essere ridotti al minimo.

  1. Prediligere materiali naturali

Per quanto riguarda la scelta dei materiali, è importante prediligere elementi naturali; legno e bambù sono quelli maggiormente utilizzati, per la loro semplicità e per la vicinanza alla natura incontaminata, ma anche i complementi in pietra trovano largo utilizzo in questo stile.

  1. Complementi di arredo dalle linee semplici

I mobili e i complementi dovranno avere forme pulite, geometriche e definite; largo soprattutto ai tavoli bassi, allestiti con morbidi cuscini a discapito delle classiche sedie.

  1. Pareti divisorie

Negli ambienti d’arredamento giapponese è consueto utilizzare inoltre pareti divisorie in carta di riso, attraverso le quali la luce filtra in modo soffuso creando particolari effetti di luce, molto originali e suggestivi.

  1. Gli accessori di arredo

Il tocco finale, nei piccoli accessori, è dato dai piccoli giardini da decorazione in versione mini, di derivazione e gusto zen, con i quali arredare il tavolo o la superficie dei mobili e le classiche lampade orientaleggianti, con paralume rigorosamente in carta di riso, motivi floreali e illuminazione soffusa.

 

Arredi in stile arabo

 

terrazzo-in-stile-arabo

 

Fanno parte dello stile orientale anche le tendenze d’arredo tipiche del mondo arabo. Ricco nei colori e nell’abbondanza degli accessori, questo stile è perfetto per chi ama le atmosfere esotiche e gli arredi realizzati con tessuti e drappeggi colorati.

 

  • I mobili in stile arabo sono caratterizzati da un largo impiego del legno, intarsiato e decorato con disegni, dipinti di varia natura e pietre colorate.
  • Divani, poltrone e cuscini sono caratterizzati dai tessuti più disparati, dai colori caldi e perfetti per portare calore dentro gli ambienti. Tratto caratteristico dell’arredo arabo è il massiccio uso dei tappeti e dei drappeggi per decorare, non solo i mobili, ma anche le pareti.
  • Il tocco finale, per una perfetta ambientazione in questo stile, è l’utilizzo di candele, incensi, essenze profumate e di piccoli accessori, come piatti e servizi da the, da esporre in bella mostra.

 

Arredamento Feng Shui

 

feng_4

 

Con il termine Feng Shui si indica l’antica arte cinese di arredare gli spazi all’insegna dell’armonia con l’universo. Anche in altri paesi, come Giappone e Taiwan tutt’oggi è consuetudine diffusa consultare un maestro Feng Shui prima di iniziare a progettare e ad arredare la propria casa. Non si tratta, in questo caso, di un vero e proprio stile ma di un insieme di dettami e di criteri che interessano proprio la disposizione degli arredi.

 

Porte blindate, scorrevoli o laccate: come sceglierle

Quando si arreda un appartamento è importantissimo scegliere con cura e attenzione le porte interne, in modo da abbinarle al gusto e allo stile della casa

 

Arredare un appartamento è un’operazione tutt’altro che banale, per la quale sono sempre di più quelli che si rivolgono al parere di un esperto.

Tuttavia, con le giuste istruzioni e accortezze, è possibile farlo anche da soli, ottenendo risultati più che soddisfacenti e soprattutto a portata di portafogli.

 

Uno degli elementi cui prestare molta attenzione è la scelta delle porte interne.

L’acquisto delle porte oltre a una serie di valutazioni tecniche richiede anche considerazioni a livello di stile e di gusto personale.

 

Un errore molto comune è quello di credere che obbligatoriamente debbano essere scelte porte uguali per tutti gli ambienti.

Un buon criterio ad esempio è di optare per la zona notte per modelli più tradizionali, in essenza o laccati, mentre per la zona giorno, in particolare per separare soggiorno e cucina, un buon espediente è di scegliere porte scorrevoli, soprattutto in vetro. Questa stessa tipologia di porte viene utilizzata per ripostigli o bagni, che hanno spesso aperture salvaspazio.

Molto spesso invece si utilizzano porte blindate per proteggere una particolare stanza, come la camera da letto, o un locale in cui sono riposti documenti importanti.

 

I serramenti blindati appositamente studiati per gli interni possono essere scelti nelle stesse finiture delle altre porte interne, coniugando così le esigenze di sicurezza con quelle d’arredo. Commenta così Giacomo Tosetti, responsabile dell’azienda Punto Sicurezza Casa, esperta in porte blindate, serramenti e dispositivi di sicurezza per le abitazioni.

 

Una buona regola, quando si scelgono le porte, è di individuare sempre un filo conduttore comune che le colleghi alle finiture dei mobili e dell’eventuale battiscopa (che deve essere uguale al coprifilo della porta, se presente). In generale è utile sapere che a seconda dello stile della casa, è consigliabile una soluzione piuttosto che un’altra. Ecco qualche esempio.

 

Porta in legno, per un effetto moderno ma accogliente

Nelle sue versioni più attuali (rovere grigio, rovere moka, frassino sbiancato) la porta in legno resta una soluzione intramontabile e si adatta a case moderne o anche più tradizionali. Ci deve essere però una certa uniformità o, all’opposto, si deve cercare il contrasto, ma fra non più di due elementi.

 

Porta in vetro, per un effetto moderno ed essenziale

Può avere telaio in alluminio oppure no, ed è comunque adatto ad ambienti contemporanei. Fanno eccezione le porte in legno con parti in vetro o quelle con cornice in essenza, che sono di gusto più classico.

 

Porte blindate interne, per coniugare sicurezza e design

Per sentirsi sempre al sicuro, soprattutto di notte e se si vive in una zona a rischio di furti, può essere talvolta necessario

 

Porta laccata: per creare punti di colore o alleggerire il tutto

Se l’interno è arredato con mobili antichi e pavimenti in parquet, porte laccate di color bianco possono aiutare ad alleggerire l’impatto visivo e introdurre una nota soft ed equilibrata. All’opposto, se la casa (pareti, arredi, tessili) è prevalentemente giocata su toni neutri, il serramento interno laccato colorato può diventare l’elemento su cui creare un forte stacco, anche con tinte vivaci.

 

 

A bordo della due ruote in sicurezza…ma con un tocco glamour

Casco, tuta, guanti: l’abbigliamento tecnico per le due ruote per viaggiare in sicurezza senza tralasciare lo stile.

Design, customizzazione del veicolo e accessori glamour rivestono un ruolo sempre più rilevante. Centauri e appassionati della motocicletta si dedicano sempre più spesso alla cura delle componenti estetiche sia per quanto riguarda ricambi e accessori moto, che relativamente al vestiario ed all’abbigliamento tecnico da indossare in sella ai ciclomotori.

Quando si parla di motori, però, oltre a glamour e stile è bene non farsi trovare impreparati su norme di sicurezza e omologazioni CE. Ben vengano le personalizzazioni del veicolo ma è opportuno ricordare che coloro che dimenticano di tener conto dei parametri di legge in sella alla motocicletta, vanno incontro a pesanti pene pecuniarie, come previsto dal Codice della Strada.

In queste calde settimane estive si è discusso a lungo, in Italia e Oltralpe (in particolare in Francia) dell’introduzione di un abbigliamento tecnico motociclistico ad alta visibilità. Al momento rimane solo un’ipotesi ma fatto sta che, quando ci si mette alla guida di un veicolo a due ruote, è bene proteggersi dalle possibili abrasioni e cadute, così come farsi notare in carreggiata in caso di incidente o avaria del mezzo.

Proprio per tale ragione la Francia ha scelto di inserire l’obbligo di giubbotto catarifrangente a bordo a partire dal 1 gennaio 2016. A tal proposito, ricordiamo che in Italia il Codice della Strada prevede l’obbligo del gilet ad alta visibilità sin dal gennaio 2004 in caso di emergenza o sosta.

I trasgressori della norma incorrono in una sanzione che oscilla tra i 39 ai 159 euro, oltre alla sottrazione di due punti dalla patente di guida.

Al momento, per circolare a bordo della motocicletta in tutta sicurezza, è possibile scegliere capi ad hoc, dal taglio prettamente motociclistico per non rinunciare ad un tocco di glamour anche quando ci si mette alla guida.

Harley Davidson e Ducati, ad esempio, hanno già lanciato una propria collezione dedicata ai bikers più modaioli con una serie di capi d’abbigliamento pratici, funzionali ed al contempo sexy e d’effetto.

Non solo giacche e t-shirt, ma anche borse e zaini da viaggio in ecopelle e tessuto versatili e semplici da montare.