Cenone di Capodanno

La fine dell’anno si avvicina ed il momento di ultimare i preparativi per dare l’inizio ad una festa entusiasmante in compagnia dei propri amici. Ci sono vari modi di festeggiare l’ultimo giorno dell’anno, si può ad esempio organizzare una cena in casa o prendere parte al capodanno spazio 900, un evento unico che ogni anno propone serate all’insegna del divertimento e della musica suonata dai migliori dj della capitale. Per organizzare un cenone di Capodanno in casa indimenticabile è importante curare i dettagli relativi alla cena, all’allestimento della sala e all’intrattenimento nei minimi dettagli. Di seguito è illustrata una gustosa ricetta semplice da preparare, grazie alla quale è possibile realizzare un primo piatto, che conquisterà il palato dei vostri ospiti.

Crepes agli asparagi

Ingredienti

  • 600 gr asparagi,
  • parmigiano reggiano,
  • 30 gr di burro, sale,
  • pepe,
  • 160 gr di formaggio Emmental o gruviera,
  • 2 uova,
  • 150 gr di latte intero o parzialmente scremato,
  • 70 gr di farina.

Per la preparazione della besciamella occorrono: 50 gr di farina, 50 gr di burro, mezzo litro di latte intero o parzialmente scremato, noce moscata, sale. La prima cosa da preparare sono le crepes: in una terrina mettere le uova, la farina, il latte, il burro, il sale, amalgamare tutti gli ingredienti, possibilmente con l’aiuto di una frusta a mano o elettrica fino a quando il composto non diventerà cremoso e soprattutto senza grumi. Far riposare il composto ottenuto per circa 30 minuti. Trascorso questo lasso di tempo prendere una padella, ungerla con un filo di olio, far scaldare l’olio e versare tre cucchiai del composto. Realizzare delle frittatine, che vanno riposte su un vassoio con carta assorbente. Dedicarsi poi alla preparazione della besciamella, sciogliere in un pentolino il burro a fuoco basso, aggiungere la farina, mescolare rapidamente, aggiungere lentamente il latte, continuando a mescolare il tutto per evitare che si formino dei grumi, cuocere per circa 10 minuti e infine aggiungere il sale e la noce moscata. Lessare gli asparagi per circa 10 minuti in una pentola, tagliarli a pezzetti, prendere una padella, aggiungere una noce di burro, far scaldare e mettere gli asparagi. Frullare gli asparagi con l’aggiunta di cinque cucchiai di besciamella in un mixer. Riempire le crepes precedentemente preparate con la crema ottenuta e della gruviera tagliata a listarelle. Arrotolare le crepes, ungere una pirofila con un filo di olio, adagiare le crespelle al suo interno. Ricoprire con la besciamella, il parmigiano e cuocere in forno per circa 15 minuti a 180°.

 

Guanti: essenziali nell’abbigliamento moto

Quando si sceglie l’abbigliamento moto, non bisogna sottovalutare l’importanza dei guanti, perché hanno il compito di assicurare una perfetta presa sulle manopole della moto, senza compromettere la manegevolezza. Chi guida una moto infatti sa che avere sensibilità sulle manopole può salvare addirittura la vita in determinate circostanze.

Se si indossano dei guanti che intralciano i movimenti, si rischia di perdere attimi preziosi per effettuare una manovra di emergenza. Occorre quindi scegliere dei guanti che garantiscano una buona presa sulle manopole, e che proteggano contro il vento, sole, acqua, detriti e corpi estranei.

Ma non solo: quando si guardano i vari modelli di guanti, occorre verificare che aderiscano alle nostre mani come una seconda pelle, senza però stringere e bloccare la circolazione sanguigna. I guanti non devono mai essere larghi ma avvolgere perfettamente le dita: altrimenti, in caso di caduta, possono verificarsi ustioni o abrasioni. Inoltre si consiglia, quando si acquista questo elemento così importante dell’abbigliamento moto, di scegliere un modello fissabile con cinghie o chiusure boa, per essere certi che non si sfili.

I guanti da moto aderiscono alle manopole grazie a una struttura ruvida sul loro interno: alcuni tipi hanno degli inserti applicati proprio per ottimizzare il grip.

Si possono scegliere diverse tipologie di tessuti: ad esempio la pelle, il neoprene e il Goretex. La pelle bovina è un materiale eccezionale, perché occupa poco spazio e garantisce una presa ottimale e inoltre resiste all'usura e al tempo. Anche la pelle di capra è apprezzata per le sue caratteristiche di protezione e di comfort, mentre la pelle di canguro fornisce un’altissima resistenza all’abrasione ed è persino più leggera della pelle bovina.

Esistono anche altri materiali, mendo diffusi ma in grado di fornire un’ottima protezione in caso di caduta: la cordura, ossia un prodotto sintetico in fibra di nylon, leggero, impermeabile e traspirante, o anche il Kevlar, un tessuto tecnico in nylon rinforzato capace di combinare comfort, flessibilità e resistenza. Quando si acquistano i guanti da moto, occorre controllare che ci siano i supporti rigidi realizzati in carbonio che proteggono le nocche in caso di caduta o di urti.

La scelta di questo capo fondamentale dell’abbigliamento moto varia anche a seconda della stagione: i guanti invernali saranno più pesanti per proteggere dal freddo e dal gelo, mentre quelli estivi dovranno fare in modo che la nostra pelle riesca a traspirare. Dei buoni guanti invernali dovrebbero avere queste caratteristiche: membrana interna anti-acqua ad alta impermeabilità, fodera interna in pile (ideale per le temperature rigide), inserti rinforzati antiscivolo su palmo e pollice, protezione perfetta per pioggia e vento. Quelli estivi devono essere leggeri e comodi (ad esempio in tessuto stretch e nabuk) garantendo però protezione e sicurezza. Alcuni modelli sono dotati di dorso della mano in tessuto mesh traforato, palmo in morbida pelle e di prese d'aria, per ottenere il massimo del comfort.

Prenotare un hotel 4 stelle a Firenze per partire con il piede giusto!

Pasqua e pasquetta sono alle porte: mancano meno di quindici giorni e la maggior parte degli hotel sono già pieni. Tuttavia, niente panico: vi sono, infatti, una serie di mete che, proprio perché estremamente gettonate, offrono una moltitudine di possibilità anche last minute. Per esempio la Toscana è una delle mete più amate sia dagli italiani, sia dagli stranieri. Oltre a Siena, Lucca e Pisa, Firenze è certamente una delle mete più affascinanti e degne di essere visitate: una città densa di storia, di cultura e di attrattive che si sviluppano in un contesto paesaggistico di eccellenza.

Per organizzare una vacanza da sogno in questa città densa di fascino è quindi importante seguire qualche piccolo tip che vi aiuterà non solo a visitare quanti più luoghi possibili in città, ma anche a godere degli eventi e delle tradizioni culinarie ma non solo!

Prenotare un hotel di ottima qualità

Affinché il soggiorno sia quanto più confortevole possibile, è necessario scegliere con cura dove soggiornare: prenotare un hotel 4 stelle Firenze, vi consentirà di godere di un servizio di prima scelta. Infatti soggiornare all’interno di un ambiente confortevole, non è affatto scontato se si trascorrono molte ore per le strade della città, visitando musei, partecipando agli eventi e facendo shopping nei migliori negozi. Vi consigliamo, proprio in virtù dello stress che questa tipologia di vacanza comporta, di coccolarvi in hotel e di godere di tutti i comfort possibili. La colazione, per esempio, vi consigliamo di includerla nel pacchetto di prenotazione: spesso, e soprattutto se ci si rivolge a strutture alberghiere di prima classe, essa è ricca, intercontinentale e deliziosa. Se avete bimbi piccoli, forse, sarebbe bene prenotare anche la cena che li matterà nelle condizioni di avere menù dedicati interamente a loro e, quindi, più leggeri e sani. Infine, ma non per importanza, bisogna ricordare che gli hotel a 4 o a 5 stelle offrono servizi supplementari: spesso al loro interno vi sono palestre, centri estetici, parrucchieri e spa che possono tornare molto utili non solo per rilassarsi, ma anche per prepararsi al meglio, se si deve partecipare a un evento speciale.

Avvalersi del supporto della tecnologia

Prima di partire non acquistate guide e mappe cartacee della città: esse, solitamente, sono scomode e ormai desuete. Il nostro consiglio è, piuttosto, di scaricare apposite app che vi consentiranno di scoprire i luoghi più reconditi o di tendenza del luogo in cui avete scelto di trascorrere qualche giorno. Tra le app più famose, ricordiamo: Skyscanner, Google Maps, Moovit e Settle App. Soprattutto quest’ultima vi agevolerà moltissimo in quanto vi consentirà di gestire le spese, individuali e collettive, durante il viaggio

I traslochi a Roma: fai da te o ditta specializzata?

I traslochi a Roma rientrano tre quelle problematiche logistiche che devono essere gestite al meglio quando si cambia di casa o di ufficio.
Quello che pare essere un problema di poco conto da lasciare quasi per ultimo è quello di decidere se fare da se oppure rivolgersi ad un’azienda specializzata.

In molti valutano questo aspetto solamente sotto l’ottica economica che fa apparire evidente il fatto che, il fai-da-te, evita il pagamento del costo del trasloco a Roma se effettuato da terzi e questo, non poco influente fattore, determina spesso la decisione verso alla prima ipotesi.

 

Se valutiamo attentamente i pro e i contro è tuttavia facile vedere le differenze che intercorrono tra le due possibilità.

Il trasloco per proprio conto, impone sicuramente l’affitto di un furgone (tranne rare eccezioni) che deve essere considerato in ambito di costi così come, il materiale necessario per imballare gli oggetti e quant’altro debba essere traslocato per assicurare una protezione ideale.

Oltre al discorso relativo alle spese (ammettendo di avere un aiuto per trasportare quanto ci sia da traslocare, senza dover pagare alcun compenso ad altre persone) va messo in conto il fatto che, soprattutto chi non è abituato alla fatica, oggetti e cose potrebbero essere mal collocate all’interno del furgone e, urtandosi, potrebbero rompersi e causare un danno economico relativo alla loro riparazione o, addirittura, alla totale sostituzione.

In ultimo, c’è da considerare la fatica spesa per svolgere il trasloco e che non ha prezzo.

 

Appare evidente che il detto "chi più spende, meno spende" può essere utilizzato a ragione in questo caso.

Vero è che il trasloco a Roma fatto fare ad una ditta specializzata presenta un ovvio costo ma quanto si guadagna in salute?

Le aziende specializzate possono essere coinvolte fin dal primo momento, ossia quello dell’imballaggio al quale possono provvedere con professionalità e competenza.

Chi ha l’esigenza di smontare e rimontare mobili ed altro, troverà presso queste aziende, tutto il supporto necessario che deve essere preventivamente concordato e quotato.

Spesso si pensa  di spendere cifre da capogiro, ma non viene considerato il fatto che molte volte affidando l’intero compito alla stessa azienda, che si occuperà di fornire il materiale da imballaggio, smontare-trasportare-rimontare la mobilia oltre che i colli preparati, la stessa ci potrebbe far risparmiare un piccolo gruzzoletto fornendo un “trasloco completo”.

Garanzia di efficienza e precisione significa meno stress e se questo ha un prezzo, è preferibile pagarlo per stare tranquilli.   

Scegli il miglior isolante termico per pareti per la salute della tua casa

Tutelare la salute dei propri cari con un isolamento termico perfetto.
Qual'è il miglior isolante termico per pareti.

Negli anni addietro, le tecniche edilizie prestavano poca attenzione all'isolamento e all'efficienza energetica, tanto che le abitazioni presentavano un comfort abitativo davvero carente. Il benessere di chi soggiorna in casa è basilare e solo un buon isolamento termico garantisce protezione dal caldo o dal freddo e un ottimo isolamento dai rumori esterni. Le obsolete metodiche edilizie tendevano a lasciare un vuoto tra la doppia fila di mattoni, perché si riteneva che l'aria fosse un buon isolante. La realtà purtroppo è ben diversa e chi ha acquistato una casa risalente agli anni 60/70, si è ritrovato a fare i conti con una coibentazione scarsa se non inesistente.

L'uso della fibra di cellulosa per l'isolament termico della casa e degli edifici industriali

La fibra di cellulosa è considerata il miglior isolante termico per pareti e viene utilizzata sia nelle nuove costruzioni che per isolare le pareti di edifici vecchiotti. Si tratta di un materiale leggero come il cotone che si ottiene dalla lavorazione di carta di giornale non patinata, trattata con sali minerali per renderla inattaccabile ad insetti e roditori e resistente al fuoco.

Come in tutti i campi, è necessario affidarsi a ditte competenti nel settore perché la qualità dei fiocchi deve essere ottima e certificata, se non si vuole correre il rischio di incappare in brutte sorprese.
La ditta ISOLARE ha un'esperienza trentennale nel settore ed utilizza questo tipo di isolante quando era ancora poco conosciuto. ISOLARE ha il vanto di essere una ditta importatrice di fibra di cellulosa già dal 1986 e garantisce alla sua clientela dei fiocchi provenienti da materie prime rigorosamente made in Italy.

Attualmente, la fibra di cellulosa è considerata il materiale isolante ideale per apportare benessere alle famiglie, perché rende gli ambieti 'vivi' e li lascia liberi di traspirare

Quando si coibentano gli appartamenti con la carta si ottiene un risparmio energetico di rilievo, basti pensare, che annualmente si ottiene circa il 40% di risparmio sulla bolletta elettrica e sul costo del combustibile. Nessun altro materiale possiede i pregi della fibra di cellulosa a livello di comfort e di installazione, perché la versatilità di questi fiocchi è formidabile in qualsiasi settore.
La fibra, infatti, trova impiego non solo nelle soluzioni abitative ma anche in capannoni industriali o in edifici pubblici.

Isolamento termico tramite insufflaggio: efficace, veloce e pratico

La posa avviene tramite insufflaggio con particolari macchinari che si adattano a spazi anche di ristretta metratura ed anche in presenza di tubazioni o impianti. Le operazioni richiedono un tempo brevissimo e gli operatori praticheranno dei fori in punti salienti per posare i fiocchi in maniera sicura e senza produrre macerie o sporcizia.
I fiocchi di cellulosa contribuiscono a rendere sano e puro l'ambiente abitativo e gli effetti si notano già dai primi giorni dopo la posa. Queste fibre semplici ed ecosostenibili offrono protezione dal calore anche nelle giornate più torride, quando i raggi del sole raggiungono anche le pareti interne e le surriscaldano.

Grazie a questo isolamento, l'ingresso dei raggi ultravioletti viene rallentato ed avvertito in maniera minore da chi soggiorna negli ambienti.

D'estate si desidera soltanto stare in ambienti con temperatura gradevole e con la fibra di cellulosa questo è possibile, anche senza mettere in funzione i condizionatori. La medesima cosa vale durante le stagioni fredde e nonostante stufe e termosifoni vengano mantenuti ad un livello più basso possibile, si avvertirà una piacevole sensazione di caldo.

La fibra di cellulosa ha il pregio di immagazzinare calore durante il giorno e rilasciarlo la notte, quando si cerca una netta sensazione di dolce tepore. Sembra quasi strano che una fibra così 'povera' sia capace di apportare tutti questi benefici, eppure, bisognerebbe sperimentare questo isolante per capire appieno quanto siano elevati i suoi pregi.
I fiocchi presentano una densità notevole e il passaggio dell'aria viene reso quasi impossibile, infatti, le fibre riempiono ogni minimo vuoto formando uno spessore omogeneo ed elastico. Rispetto ad altri isolanti, i fiocchi cellulosa sono impermeabili ed è come se mutassero a seconda delle temperature e dei valori di umidità presenti nell'aria.

Isolamento acustico e prorietà antincendio

Ma il benessere abitativo che apporta l'isolamento con fiocchi di cellulosa non è solo quello termico ma anche quello acustico, fattore da non sottovalutare per il comfort di una famiglia.
L'insonorizzazione che regalano i fiocchi è davvero incredibile ed è fondamentale per chi studia, lavora o per chi è esposto ai rumori esterni. I fiocchi hanno proprietà fonoassorbenti e migliorano il comfort dell'ambiente domestico anche in questo senso, perché il rumore è un vero e proprio problema se viene percepito costantemente.
Grazie alla loro struttura 'a celle aperte', i fiocchi attenuano le onde sonore e regalano quel comfort acustico necessario, anche se i rumori provengono dalla stessa abitazione, come il suono assordante di uno stereo o il volume troppo alto di un televisore.

Un'altra grande proprietà della fibra di cellulosa è quella di essere un isolante antincendio e oltre alla lenta propagazione del fuoco in caso di fiamme, la cellulosa non sviluppa fumi tossici al contrario degli isolanti sintetici come il polistirolo.
È bene ricordare, che le esalazioni tossiche rappresentano una minaccia ancor peggiore del fuoco ed è importante preservare l'incolumità fisica anche sotto questo aspetto.
Nelle varie prove pratiche effettuate in laboratori accreditati, la fibra di cellulosa ha superato tutti i test e può essere tranquillamente considerata come il miglior isolante termico per pareti.

Come preparare la tesina per la maturità

Una volta superate le tre difficili prove scritte dell'esame di maturità, i ragazzi dovranno confrontarsi con un'ultima terrificante prova prima di poter acquistare la tanto bramata libertà dalla scuola e di organizzare delle liberatorie feste in bus Roma, ovvero la prova orale della maturità. Se, come la maggior parte dei maturandi, avete il terrore di andare in crisi e di fare la peggiore figura possibile facendo scena muta, ricordate che il colloquio d’esame si apre proprio con l'esposizione della tesina o della mappa concettuale preparate e presentate dallo studente, fattore che vi permetterà di rompere facilmente il ghiaccio parlando di un argomento che conoscete bene.

La tesina da la possibilità ad ogni maturando di esporre ai propri commissari le conoscenze acquisite in merito ad un particolare argomento, spostandosi agilmente tra le varie materie del corso di studi dell'ultimo anno. Ma qual’è il metodo più appropriato per scrivere una tesina perfetta che sappia stupire la commissione?

Come preparare la tesina

Uno dei momenti maggiormente importanti, che può influire molto sul giudizio generale della commissione e sul voto finale che ti verrà assegnato, è sicuramente legato all'esposizione della tesina multidisciplinare preparata e presentata durante il colloquio dell'esame di maturità. Per questo è davvero molto importante iniziare a pensarci con un bel po’ di anticipo in modo da non ridursi alle ultime settimane prima della maturità.
Vediamo dunque alcune utili idee per la preparazione della tesina multidisciplinare nel modo giusto per fare una bella figura agli occhi dei commissari esterni ed interni.

Idee per la tesina multidisciplinare

Vediamo di seguito un lista di idee utili per chi si trovi a dover scegliere l’argomento della propria tesina senza sapere per quale scelta orientarsi: Si tratta di linee guida generali, ogni argomento poi potrà essere ampliato e sviscerato secondo la vostra personalità e la conoscenza del tema in questione. Di norma la commissione viene favorevolmente colpita da tesine multimediali, potrete ad esempio portare una presentazione in power point.

  • Le manifestazioni dell’amore;

  • La soggettività della bellezza;

  • L’invenzione della bomba atomica;

  • Il disagio dell'uomo;

  • Il disagio nella sfera giovanile;

  • La donna e l’eros;

  • I colori;

  • Il femminismo, l’evoluzione e le conquiste delle donne;

  • Follia, un mistero che va oltre la ragione umana;

  • Il tema del futurismo all’interno della letteratura italiana;

  • Il disagio del vivere;

  • Il tempo del soggetto, rapporto complicato tra uomo e tempo;

  • Differenza tra apparenza e realtà.

  • Lo scontro e l’incontro tra il Rosso e il Nero;

Come smaltire i chili in eccesso

Avete voglia di organizzare un bel party presso una delle piscine per feste Roma, o più semplicemente temete di non essere in forma per la prova costume che si avvicina e volete perdere qualche chilo? Non temete, riuscire a smaltire i chili in eccesso, senza dover esercitare un’eccessiva fatica è il sogno di tutte le persone che desiderano dimagrire. La buona notizia è che riuscirci non è assolutamente impossibile.

Tutte le persone che hanno bisogno di perdere peso avranno sicuramente provato una dieta fai da te per smaltire qualche chilo di troppo. Purtroppo, molto spesso gli sforzi che ci vengono richiesti per seguirla per tutta la durata del percorso necessario al raggiungimento dello scopo, sono maggiori di quelli che abbiamo la volontà di fare. Il risultato più comune e più demoralizzante è che ben presto si lascia perdere e ci si accontenta di tenere il sovrappeso e anche l'inevitabile frustrazione derivata dal tentativo fallito.

Semplici trucchi

In questo caso occorre dire che la soluzione migliore per dimagrire potrebbe non essere una dieta che vi obblighi a contare le calorie ingerite, ma imparare davvero quale sia il modo corretto di nutrirsi ed acquisire un modo decisamente più sano e corretto di alimentarsi che si potrà portare avanti facilmente e possibilmente nel tempo.

Il primo passo sarebbe quello di mettere in atto due semplici trucchi, che, presi come abitudine giorno dopo giorno, vi permetteranno di dimagrire in modo sano e senza particolare sforzo. L'unico sforzo che vi sarà richiesto è quello di modificare alcune delle più classiche (cattive) abitudini. Sicuramente se poi vorrete dei risultati ancora più interessanti e specifici c’è molto altro che si può mettere in atto per conquistare i vostri obiettivi. Vediamo dunque questi due semplici trucchi.

Masticare lentamente

Quanto lentamente occorre masticare? Non esiste un calcolo matematico, ma indicativamente possiamo affermare che l’ideale sarebbe effettuare ben 40 masticazioni per ogni singolo boccone, poggiando sul tavolo le posate tra un boccone e quello dopo. Una volta passati i primi giorni, potrete anche smettere di contare risparmiandovi una noia mortale. Così facendo potrete sviluppare un nuovo rapporto col vostro cibo, più sano.

Fare una buona colazione

Si sa, come dicevano sempre i nostri nonni: la colazione è il pasto più importante della giornata. Ovviamente occorre evitare biscotti, brioche e merendine ed optare per degli alimenti più sani e diversificati. Il miglior modo per fare colazione è quello di fare un pasto abbondante, ricco e composto da molti salati, in stile americano, e da tanta frutta.

Calcolare l’affinità di coppia basandosi sulla data di nascita

E’ opinione comune che la bontà di un rapporto sentimentale fra due persone dipenda in larga misura dall’affinità di coppia che s’instaura nella relazione. Tuttavia, spesso, è proprio il concetto di affinità a essere poco conosciuto così come sconosciuti, sono i sistemi per misurarla.

Partiamo dunque chiarendo, in maniera definitiva, cosa sia questa affinità di coppia in modo da fornire, successivamente, le preziose informazioni che riguardano i metodi di calcolo di questa importantissima variabile, da cui dipende la serenità e il buon andamento di una relazione affettiva.

Con l’espressione affinità di coppia s’intende il livello di armonia che s’instaura nel rapporto sentimentale fra due persone che formano, dal punto di vista sentimentale, una coppia. Da questa definizione è altrettanto evidente che maggiore sarà l’affinità tanto migliore sarà l’andamento del rapporto affettivo fra i due partner, viceversa se è bassa o addirittura non è presente avremo una relazione piuttosto tormentata perché le due persone non presentano caratteristiche personali tali da creare, sin da subito, il clima di complicità e di empatia necessario per il buon funzionamento del loro rapporto d’amore.

Essendo un valore misurabile, alcuni preferiscono utilizzare l’espressione “livello di affinità”, tuttavia è consigliabile continuare a usare il termine affinità di coppia al fine di non confondere questo concetto, che è proprio del rapporto sentimentale fra due persone, con affinità che appartengono a diversi ambiti come ad esempio quello professionale o quello lavorativo.

A questo punto, viene normale chiedersi come si faccia a ricavare il valore che esprime il livello, poiché già se n’è compresa non solo l’assoluta importanza ma anche la sua necessaria funzione.

Sebbene siano vari i sistemi per calcolarla , il metodo sicuramente più utilizzato in ragione della validità dei responsi che fornisce è quello che si basa sul sistema di calcolo tramite l’osservazione e l’analisi della data di nascita.

Ognuno di noi, infatti, ha una data di nascita che può essere scomposta in numeri. Applicando a questi numeri degli algoritmi di calcolo elaborati nel corso degli anni dagli studiosi si può ricavare quale sia il livello di tale affinità e, in tal modo, conoscere se due persone che formano una coppia, oppure la vorrebbero formare, troveranno maggiori o minori ostacoli nel seguito della loro relazione.

Il calcolo dell’affinità di coppia data di nascita basandosi sull’elemento forse più personale che caratterizza ogni individuo, la data di nascita appunto, esprime perciò qual è il risultato che si otterrà quando due persone si mettono insieme, proprio perché l’andamento della relazione dipende dalle personalità di ognuno e queste personalità si possono analizzare, a priori, operando degli opportuni calcoli relativi alla data di nascita.

La conoscenza ottenuta, come abbiamo visto, può inoltre essere esaminata anche per quelle persone che non hanno ancora iniziato un rapporto di coppia stabile o, addirittura, non sono ancora in relazione fra loro. Infatti, pensiamo a quante volte ci siamo chiesti se una nostra relazione con una persona che ci piace potrebbe eventualmente funzionare e diventare un rapporto di coppia vero e proprio. Anche in questo caso il valore calcolato con il sistema delle date di nascita ci sarà di fondamentale aiuto poiché potremmo conoscere, in anticipo, se ci sono i presupposti, le condizioni e soprattutto delle buone possibilità per cercare di instaurare una relazione oppure se sia meglio lasciare perdere qualora l’affinità di coppia si presenti con un valore non soddisfacente.